ULTIM'ORA

Giornata Mondiale dell’infanzia, Don Fortunato Di Noto: “c’è bisogno della vostra voce, chi grida aiuta a cambiare le cose”


Don Di Noto Siracusa TimesNews Avola: “Tutti i bambini – si legge nei 54 articoli che compongono la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – hanno diritto a crescere con i propri genitori, a esprimere la propria opinione, a essere protetti da ogni forma di violenza, a essere curati, a essere trattati con rispetto e umanità”.

Domani 20 novembre si celebra la Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia e nonostante il generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli, ancora oggi bambini e adolescenti sono vittime di violenze o abusi, emarginati e discriminati.

“Mi vergogno un po’o forse devono vergognarsi altri! I benpensanti – ha dichiarato don Fortunato Di Noto sacerdote e fondatore di Meter onlus a tutela dei bambini  dicono che non c’è nessuna emergenza. Su 741milioni circa gli abitanti in Europa alcune fonti, fino ad ora mai smentite, dicono che la situazione è inquietante: si stima siano 18 milioni i bambini vittime di abusi sessuali, 44 milioni i bambini vittime di abusi fisici e 55 milioni coloro che subiscono abusi psicologici”.

“Meter onlus – ha continuato don Fortunato Di Noto – più volte ha ricordato milioni di bambini, dai neonati  e bambini fino ai 12 anni, vittime dell’orrore della pedofilia e pedopornografia. Basta dire Stop agli abusi? Si può fare molto ma… si fa poco, molto poco di fronte a questi numeri drammatici. Noi continueremo a salvare almeno un solo bambino e bambina. Abbiamo bisogno della vostra voce, chi grida aiuta a cambiare le cose”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: