ULTIM'ORA

Siracusa, Zappulla: “il 2015 interlocutorio. Il 2016 deve essere un anno di rilancio e ripresa”


zappulla-pippo-5

in foto: il deputato nazionale Pd, Pippo Zappulla

News Siracusa: bilancio 2015 per il deputato nazionale Pd, Pippo Zappulla. “Non mi iscrivo nell’elenco dei catastrofisti ma neanche tra quanti esultano per chissà quali straordinari risultati raggiunti. Se è vero, infatti, che si è bloccata la deriva della depressione economica e della crescita esponenziale della disoccupazione – spiega Zappulla –  è altrettanto vero che tutti gli indicatori consegnano ancora dati drammatici  per gran parte del Sud e della Sicilia in particolare. Disoccupazione giovanile e ormai anche adulta a livelli insopportabili per la stessa tenuta civile e democratica di una società; interi settori economici ancora avvinghiati dalle pastoie burocratiche e da un sistema infrastrutturale inadeguato a garantire la mobilità dei passeggeri e delle merci veloce, comoda, moderna e competitiva sui costi”.

Il politico aretuseo, oltre la panoramica sull’anno giunto al termine, configura alcuni importanti obiettivi da intraprendere per il rilancio e la ripresa nel 2016: lotta alla povertà e politiche sociali inclusive, sviluppo di qualità fondato sul diritto al lavoro e sull’affermazione dei diritti nel lavoro, lotta al malaffare, alla illegalità e alla criminalità organizzata. “I prossimi mesi potranno essere davvero determinanti per molti obiettivi strategici per la città e la provincia di Siracusa. Obiettivi su cui, a mio avviso, l’intera classe dirigente deve sapere fare squadra”.

Il deputato nazionale, elenca alcune delle priorità del 2016 per il territorio aretuseo e non solo, come il definitivo decollo del porto di Augusta, sede della nuova Porto Autorithy del distretto della Sicilia sud-orientale. “Il Consiglio dei Ministri – dice Zappulla – ha annunziato di volere emanare il decreto entro metà gennaio. Sbloccare il finanziamento indispensabile alla realizzazione della cosiddetta Ragusana, ovvero il raddoppio dell’arteria di collegamento da Catania a Ragusa attraversando i territori di Lentini, Carlentini e Francofonte.

“Si attende entro il mese di giugno 2016, l’arrivo dei 105 milioni di euro di cofinanziamento nazionale per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa. Comune e Asp sciolgano gli ultimi nodi sulla collocazione della struttura senza accumulare altri inutili e pericolosi ritardi”.

“Il 12 gennaio è previsto un incontro al Ministero per lo Sviluppo Economico con le parti sociali sul Piano Eni di cessione della chimica Versalis. Giuste  le preoccupazioni  dei lavoratori e del sindacato per una operazione che si presenta di pura finanziarizzazione senza un progetto industriale. La Chimica italiana è e deve restare comparto strategico dell’intero settore produttivo nazionale”.

“Completare  l’asse viario e autostradale della zona sud e programmare con il ministro Martina e il Governo Regionale una importante sessione di lavoro per fare il punto sull’agricoltura a partire da Pachino, fino a Lentini e Francofonte. L’obiettivo è tutelare, valorizzare, tutelare, promuovere e sostenere le già straordinarie produzioni agricole presenti nella provincia di Siracusa”.

 


© Riproduzione riservata


Articoli correlati: