ULTIM'ORA

Vinciullo: “un disegno di legge per istituire all’ospedale di Noto una struttura dedicata al trattamento dei disturbi al comportamento alimentare”


vinciullo siracusa times

Vincenzo Vinicullo

News Siracusa: disturbi del comportamento alimentare o DCA. Un’emergenza socio-sanitaria sul territorio italiano che interessa giovani e giovanissimi, determinando un costo sociale elevatissimo. Cosi il deputato regionale Vincenzo Vinciullo che descrive i disagi del DCA e in risposta ha  presentato il Disegno di Legge n. 1045 per l’Istituzione della Rete regionale per il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare.

L’onorevole Vinciullo evidenzia che “rispetto al resto del Paese in Sicilia il trattamento di tali disturbi – particolarmente gravi se si considera che risultano largamente preminenti l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa – risulta pesantemente condizionato dall’assenza della Rete regionale e di un centro di riferimento specializzato nell’ambito del servizio sanitario pubblico o convenzionato”.

Una simile condizione – ha continuato l’On. Vinciullo – aggravata dall’oggettiva carenza di figure professionali specializzate oltre che nella cura, anche nella diagnosi del disturbo alimentare, ha come sofferta conseguenza l’obbligata emigrazione di pazienti e famiglie verso centri specialistici operanti in altre Regioni il cui costo economico è sopportato dalle AASSPP siciliane di provenienza.

Il Disegno di Legge – ha concluso l’On. Vinciullo – propone di allocare detta sede presso l’Ospedale “Trigona” di Noto che, a detto scopo, verrà riorganizzato per il trattamento dei DCA con 20 posti letto in regime residenziale e 10 posti letto in regime semiresidenziale, nella considerazione delle dimensioni e delle condizioni di efficienza della struttura, della sua ubicazione in sito immediatamente extraurbano connotato da un contesto paesaggistico e ambientale di assoluta tranquillità. Peraltro, anche nella prospettiva della nuova rete ospedaliera regionale, la struttura di Noto offre le migliori condizioni logistiche ed operative per l’insediamento di una struttura dedicata al trattamento dei DCA”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: