ULTIM'ORA

Vinciullo: “la Regione Sicilia torna a sostenere il patrimonio zootecnico regionale”


width490_height200-agrialp--mod_testofoto--4818-1-1303290956_DSC0016

immagini di repertorio

News Palermo: la Regione Siciliana è tornata a sostenere, dopo numerosi anni, le attività volte a tutelare e diffondere il patrimonio genetico zootecnico regionale. Così l’On. Vincenzo Vinciullo dichiara finalmente pubblicata la Circolare Esplicativa dell’art. 43 della Legge Regionale 7 maggio 2015, n.9 che recepisce un emendamento per incentivare l’acquisto di riproduttori, sia maschi che femmine, nel settore della zootecnia.

“Il mio emendamento infatti –  ha proseguito l’On. Vinciullo –  concede aiuti in conto capitale fino a un massimo del 25% del costo del capo a tutti coloro i quali acquisteranno bovini, bufalini, ovini, caprini, suini, equini ed asini. Il contributo non solo viene dato per favorire l’acquisto di capi di particolare pregio, ma serve anche a consentire l’acquisto delle razze autoctone siciliane in pericolo di estinzione, ad esempio della vacca modicana, della pecora barbaresca siciliana, della pecora comisana, della capra girgentana, della capra argentana dell’Etna, della messinese, del suino nero siciliano, del sanfratellano, dell’asino ragusano e dell’asino pantesco”.

L’emendamento nel dettaglio. “Beneficiari della contribuzione – spiega Vinciullo sono gli allevatori singoli o associati le cui aziende ricadono nel territorio regionale in possesso della qualifica di allevamento sottoposto ai controlli e iscritti al libro genealogico, ovvero gli allevamenti, anche non sottoposti ai controlli, che si impegnano però ad attivare entro 30 giorni le procedure di adesione ai controlli funzionali ufficiali ai fini dell’iscrizione al libro genealogico o al registro anagrafico dell’allevamento.I riproduttori, sia maschi che femmine, per 3 anni non potranno essere ceduti”.

Sono soddisfatto, ha continuato l’On. Vinciullo, perché da anni sostenevo la necessità di un simile provvedimento e da anni nessuno credeva nella possibilità di poter conseguire questo risultato, anche perché tutti criticavano questo mio orientamento in quanto sostenevano che sarebbe stato annullato dal Consiglio dei Ministri, cosa che non è avvenuta.Adesso, finalmente, ha concluso l’On. Vinciullo, la Circolare e non posso non essere soddisfatto del risultato ottenuto.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: