ULTIM'ORA

Sanità pubblica, rimodulazione dei posti letto, Vinciullo: “la provincia di Siracusa esce indenne”


posti-letto-siracusatimesNews Siracusa: accordo fra lo Stato e la Regione sulla rimodulazione dei posti letto.“Eera stata concordata una diminuzione dei posti letto che doveva avvenire in tutte le strutture pubbliche della Sicilia”. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS. “Smentendo tutti coloro i quali, in questi giorni, avevano parlato di catastrofe per la Sanità pubblica della provincia di Siracusa, è stato confermato quello che io ho ripetutamente detto, cioè che i posti letto che potevamo perdere erano meno di una decina. Infatti – ha proseguito l’On. Vinciullo – unica ASP della Sicilia, siamo passati da 817 posti letto a 809 posti letto, perdendo meno dell’1%, dato molto significativo, a dimostrazione del buon lavoro che l’ASP, insieme ai medici e ai paramedici, sta portando avanti.

“A fugare ogni dubbio, a smentire tutti i portatori di sciagure e di sfortune, per mettere a tacere coloro i quali fanno del catastrofismo e dello sciacallismo l’unica forma di comunicazione e di intervento politico, ricordiamo i dati:·        Ospedale di Siracusa: 367 posti letto·        Ospedali Riuniti Avola-Noto: 172 posti letto·        Ospedale “Muscatello” di Augusta: 120 posti letto·        Ospedale Generale di Lentini: 150 posti letto. Quindi – ha concluso l’On. Vinciullo – nessun ospedale verrà chiuso, nessun ospedale verrà messo in discussione, puntiamo, ancora una volta, ad avere una Sanità pubblica sempre più efficiente, in grado di competere con tutte le altre Aziende Sanitarie italiane ed europee, grazie soprattutto ai nostri medici e paramedici”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: