ULTIM'ORA

Vinciullo-Castagnino-Alota-Sorbello: “Ma il logo “Siracusa da Amare” cosa c’entra con la pubblicità a pagamento del Comune e quindi con i soldi dei contribuenti siracusani?”


vinciullo-castagnino-alota-sorbello-siracusa-timesNews Siracusa: “è diventata veramente insopportabile la tracotanza di questa Amministrazione Comunale, che pensa di equiparare il simbolo della Città di Siracusa ad un logo di uno schieramento politico che si è presentato alle elezioni comunali con una lista civica che, a quanto pare, a dire dei maldicenti, avrebbe perfino sede all’interno del Comune e che continua a campeggiare, con sfrontatezza unica nel suo genere, in tutta l’attività  in positivo, per quel poco che c’è, del Comune”. Lo dichiarano l’On. Vincenzo Vinciullo, i Consiglieri Comunali Fabio Alota e Salvo Castagnino e Salvo Sorbello.

“Per cui, sulle navette, sui biglietti e ora anche negli ultimi spot sulla differenziata, accanto al logo della Città di Siracusa scopriamo in maniera indelebile, cioè incancellabile, l’esistenza di questo simbolo. Per un po’ di tempo avevamo pensato a forme di pubblicità occulta, adesso scopriamo che così non è, perché si tratta di pubblicità sfrontata”.

“Una cosa insostenibile, insopportabile, che, hanno concluso, o viene immediatamente cancellata oppure ci porterà a chiederci: chi è questa associazione? Chi sono i legali rappresentanti? dove ha sede? dove opera? Quali legami e convenzioni ha con il Comune di Siracusa? Quali sono gli introiti che il Comune riceve dall’avere sovraesposto questo simbolo in tutte le attività istituzionali del Comune e sui mezzi dell’Amministrazione Comunale?”. 

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: