ULTIM'ORA

Vinciullo, Alota, Favara e Castagnino: la città senza piano di emergenza, a rischio la sicurezza dei cittadini


demolizione ponte dei calafatari siracusa timesNotizie a Siracusa: la Città di Siracusa, che è stata il primo capoluogo di provincia a dotarsi di un piano di emergenza di Protezione Civile, riconosciuto come modello dalla stessa Protezione Civile nazionale, oggi è priva di questo strumento fondamentale per la sicurezza dei cittadini. Lo dichiarano l’On. Vincenzo Vinciullo, Vicepresidente Vicario della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS, ed i Consiglieri Comunali Alota, Favara e Castagnino.

Infatti, i due precedenti piani oggi sono resi inefficaci, poiché il ponte dei Calafatari, insieme agli altri due, contribuiva a rendere efficiente ed efficace il piano di emergenza relativo all’isola di Ortigia.

Pertanto, hanno proseguito Vinciullo, Alota, Favara e Castagnino, era naturale che, prima di procedere all’abbattimento, si modificassero, anche solo parzialmente, i  tracciati già definiti dal precedente piano.

Stesso discorso dicasi per il cavalcavia di Targia che, pur svolgendo una funzione solo in entrata, non è stato neanche esso ottimizzato nel rispetto anche del piano provinciale di Protezione Civile.

Non siamo interessati alle polemiche, hanno concluso Vinciullo, Alota, Favara e Castagnino, ma non possiamo non evidenziare il pressapochismo e la generale incapacità di prevenire ed affrontare i problemi della città.

 

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: