ULTIM'ORA

Villasmundo: Stefano Accorsi, a Città della Notte, ‘rilegge’ l’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto


News Villasmundo: Stefano Accorsi è il protagonista assoluto di “Giocando con Orlando – Assolo”, in scena domenica 19 febbraio a Città della Notte per la stagione di prosa “Turi Ferro”, organizzata da Teatro in Primo Piano e Teatro Abc. Si tratta di una versione speciale della fortunata esperienza che ha visto il noto attore bolognese, assieme a Marco Baliani (prima solo come regista, poi anche in scena), confrontarsi in maniera appassionata ed ironica, sui palcoscenici dei maggiori teatri italiani, con le rime de l’”Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto.

Dicono che a narrare storie il mondo diventi assai meno terribile – spiega Baliani nelle sue note di regia – e per tal compito, in questi tempi amari, dove a parlare sembra essere solo la realtà, ci siamo messi all’opera con passo volatile e leggero, ma per toccare sostanze alte ed un sentire sincero. Trasferire l’”Orlando Furioso” in una presenza teatrale è impresa degna di cavalieri erranti, anzi narranti. Stefano Accorsi – prosegue Balianiveste i panni di un simile cavaliere e si cimenta con l’opera ariostesca cavalcando il tema oneroso dell’amore e delle sue declinazioni. Amore perso, sfortunato, vincente, doloroso, sofferente, sacrificale, gioioso e di certo anche furioso. Monologando, narrando, digressionando, le rime ottave del grande poeta risuoneranno in sempre nuove sorprese, in voci all’ascolto inaspettate, in suoni all’orecchio stupiti”.

“Giocando con Orlando – Assolo”, che vedrà Stefano Accorsi affrontare il palco del Teatro Cannata di Villasmundo, è un’esplorazione ancora più radicale del testo: tracce, memorie e letture secondo Marco Baliani. È la terza volta che Accorsi si confronta con l’opera di Ludovico Ariosto. A partire dal 2012 con il fortunato “Furioso Orlando” e poi con il successivo “Giocando con Orlando”, entrambi liberamente tratti dal celeberrimo poema cavalleresco e sempre adattati e diretti da Baliani.

Il rinnovato allestimento dello spettacolo, prodotto da Nuovo Teatro, rientra nel progetto “Grandi Italiani”, ideato e curato da Marco Baliani, Stefano Accorsi e Marco Balsamo con l’obiettivo di portare in teatro la lingua di tre protagonisti della nostra letteratura: Ariosto, Boccaccio e Basile. Una sfida alla complessità delle loro opere, per scoprire quanto ancora ci si possa nutrire delle loro invenzioni, dei loro azzardi, delle loro intuizioni. Per mostrare, con l’arte della scena, che la bellezza delle loro creazioni è un tesoro inestinguibile, legato a doppio filo alle meraviglie del paesaggio italiano e delle nostre opere d’arte.

Il cartellone della stagione di prosa “Turi Ferro” a Città della Notte proseguirà il 5 marzo con Enrico Guarneri in “La scuola delle mogli” di Molière, nella rilettura in ‘salsa sicula’ del regista Guglielmo Ferro.

Per info, 333.7781632 oppure 331.3144694.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: