ULTIM'ORA

Tre cuccioli abbandonati nella zona del circuito. I Vigili del Fuoco di Siracusa costruiscono per loro delle cucce provvisorie


News Siracusa: una settimana cupa per la città di Siracusa. Una settimana caratterizzata dalla pioggia battente e della “guerra” all’interno dell’aula Vittorini del palazzo Vermexio. Una settimana quasi interminabile che si conclude, grazie al cielo, con una notizia che riesce a scaldare il cuore.

Una notizia che arriva in punta di piedi dai Vigili del Fuoco di Siracusa. Dopo essere partiti per fornire i soccorsi alle popolazioni delle provincie colpite dall’ultimo devastante sisma nella Marche, il cuore pulsante del Comando Provinciale di Siracusa si è speso per una causa di una tenerezza disarmante.

Una segnalazione, infatti, ha evidenziato alla caserma di via Von Platen  la presenza di tre cuccioli di cane abbandonati in zona circuito (traversa Le Palme). Da quella segnalazione si è attivato il grande cuore dei Vigili del Fuoco che si sono recati sul posto per accertarsi del fatto e per portare del cibo a quei tre cagnolini abbandonati da chi, magari, li avrebbe dovuti curare.

“Non possiamo fare molto – dicono in coro i ragazzi della caserma – ma abbiamo costruito delle cucce in modo che quei tre esserini possano avere almeno un rifugio momentaneo in attesa che qualcuno li adotti e si prenda cura di loro”.

Le cucce, tempo permettendo, saranno posizionate nel più breve tempo possibile per garantire un rifugio ai tre “abbandoni”.

Forse sono queste le notizie che ci piacerebbe farvi leggere più spesso. Quelle notizie di uomini “coraggio” che spendono il loro tempo non solo per aiutare e dare speranza a chi è in difficoltà. Quegli uomini in divisa, i Vigili del Fuoco, che hanno deciso di sfruttare qualche minuto libero del loro lavoro per poter garantire un tetto sulla testa a tre cuccioli abbandonati dall’uomo.

Tre cuccioli abbandonati nella zona del circuito. I Vigili del Fuoco di Siracusa costruiscono per loro delle cucce provvisorie

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: