ULTIM'ORA

Spazio nutrizione: ferro, alternativa vegetariana nella dieta


braccio di ferro siracusa timesDel ferro e della assunzione di ferro nell’immaginario collettivo si conosce poco e girano spesso falsi miti.

Dal consiglio della zia al consulto del medico la voce è quasi la stessa, devi mangiare più carne rossa! O dalle nostre parti “a manciari chiù canne i cavaddu ca fa sancu” C’è chi addirittura consiglia di bere del sangue fresco ed altre genialate macabre che è bene non menzionare. La carenza di ferro, o anemia sideropenica, è data da una ridotta percentuale di questo minerale, che è di fondamentale importanza nel trasporto di ossigeno nel sangue attraverso l’emoglobina. Se è vero che una dieta prettamente vegana porta ad una carenza di ferro nell’organismo, una dieta semi-vegetariana quindi con i derivati di origine animale come le uova o i latticini e soprattutto del pesce, e di alcuni legumi e vegetali, può essere un ottimo escamotages per evitare di riempirsi lo stomaco con carni rosse, che fanno male all’organismo e sono causa di molte patologie cronico degenerative. Le cause dell’anemia sono svariate, vanno dai problemi di natura genetica alla gastrite. Quest’ultima a mio avviso, risulta una delle cause abbastanza comuni di anemia sideropenica. L’assorbimento di ferro avviene a livello gastro-duodenale, quindi è implicito che delle alterazioni nella parete gastrica e duodenale come delle infiammazioni, vanno ad alterare il normale assorbimento del ferro.

vongole siracusa times

 

Il ferro preferisce essere accompagnato dalla Vitamina C, sua compagna stretta nell’assorbimento, quindi mangiare cibi contenenti il ferro con del succo di limone, peperoni, etc. può aiutare in meglio il passaggio del ferro attraverso la parete intestinale. Sardine e vongole ad esempio sono degli ottimi esempi di cibi ricchi in ferro. Le vongole in particolare hanno circa 7,4 mg di ferro per 100 grammi di alimento! Rimanendo in acqua abbiamo la Spirulina, un’alga marina, dove in un cucchiaino di questa ne troviamo circa 5mg. Nel mondo vegetale abbiamo molti esempi di alimenti ricchi in ferro.

fagioli siracusa times

 

Consiglierei i fagioli e le lenticchie(8 mg per 100 g di prodotto) che troviamo in tutti gli scaffali dei supermercati, non solo sotto il cotechino. La soya i ceci ed i piselli sono pure un ottima fonte con circa 6 mg per 100g di prodotto. Aimè gli spinaci di braccio di ferro contengono solo 2,7 mg per 100 grammi di prodotto. Ed infine il cioccolato fondente con circa 17 mg per 100 g, un vero tocca sana per il sangue e per la mente. Bon apettit.

© Riproduzione riservata

Share


Articoli correlati: