ULTIM'ORA

Sorpresi a rubare un escavatore in zona “Isola”, arrestati due siracusani dai Carabineri


mezzo movimento macchina - siracusatimes

immagine di repertorio

News Siracusa: 6 arrestate persone, 22 denunce e  4 segnalazioni di soggetti al Prefetto di Siracusa per la violazione della normativa sugli stupefacenti. Questo il bilancio del week end di controlli dei Carabinieri di Siracusa. Per quanto riguarda il controllo alla circolazione stradale sono state elevate 7 contravvenzioni, nonché si è proceduto al ritiro di una patente di guida e al deferimento del titolare per guida in stato di ebbrezza.

I Carabinieri di Ortigia hanno arrestato in flagranza di reato ZAPPULLA Salvatore, classe 1960, di Siracusa, con precedenti di polizia e PARENTIGNOTI Rosario, classe 1984, siracusano con precedenti di polizia, per tentato furto aggravato in concorso. I Carabinieri impegnati in un servizio perlustrativo nella zona denominata “Isola” hanno sorpreso i due arrestati mentre tentavano di rubare un mezzo movimento terra. I due sono stati prontamente fermati e all’atto della perquisizione personale ZAPPULLA è stato trovato in possesso di due banconote da 50 euro false  e della somma di € 5140, verosimilmente di provenienza illecita, che sono state sequestrate così come gli attrezzi utilizzati dai due per introdursi all’interno dell’area ove era parcheggiato il mezzo ossia delle cesoie, un piede di porco, nonché due batterie utilizzate per mettere in moto il mezzo e un  compressore che i due avevano utilizzato per gonfiarne le ruote. Questa mattina presso il Tribunale di Siracusa si terrà la direttissima nei confronti dei due.

I Carabinieri del Comando Stazione di Cassibile hanno, invece, arrestato due soggetti, ROSSITTO Massimiliano, classe 1977, di Cassibile e SCIUTO Paolo, di Cassibile, classe 1976, poiché sottoposti al regime degli arresti domiciliari, durante un servizio di controllo del territorio, sono stati sorpresi fuori dalle rispettive abitazioni.

I Carabinieri del Comando Stazione di Priolo hanno arrestato CELOTTO Ciro, classe 1971 di Priolo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Taranto dovendo lo stesso espiare la pena  di due anni, sei mesi e 21 giorni di reclusione perché responsabile del reato di rapina, ricettazione, furto aggravato e porto illegale di arma clandestina commessi a Taranto nel 2004. Il CELOTTO è stato tradotto presso la casa circondariale di Brucoli così come disposto dall’A.G. mandante.

I Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno arrestato in flagranza di reato ACCARDO Francesca, classe 1964, con precedenti di polizia specifici, per il reato di tentata spendita di moneta falsa. La donna infatti ha tentato di spendere una banconota da 50 euro nel mercato ortofrutticolo di Floridia. Il commerciante accortosi della falsità della banconota ha allertato i Carabinieri che giunti sul posto, hanno proceduto ad effettuare i controlli sulla banconota e ad accompagnare l’arrestata in caserma per le incombenze di rito per poi accompagnarla presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

I Carabinieri del Comando Stazione di Ortigia hanno arrestato in flagranza di reato BRAMANTE Giuseppe, classe 1947, di Siracusa, per il reato di evasione, poiché sorpreso fuori dalla sua abitazione all’atto del controllo in quanto sottoposto agli arresti domiciliari per reati in materia di armi e stupefacenti.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: