ULTIM'ORA

Elezioni Solarino, ufficializzato l’appoggio di Politeia alla candidatura di Peppe Germano


News: nella sede di via Magenta 119, domenica scorsa, é avvenuta la presentazione ufficiale del candidato Massimo Allanni alla presenza di molti amici e sostenitori. Le priorità di Allanni sono la scuola, infatti egli ricopre la carica di Presidente del Consiglio d’Istituto, e i giovani. Grande valenza dovrà avere anche l’impegno del candidato Sindaco Germano per riavvicinare i cittadini alla cosa pubblica. “Le scuole di Solarino non sono all’altezza delle aspettative. Degrado e interventi errati fanno si che i nostri figli frequentano aule e spazi che non accompagnano certo al meglio la crescita e lo sviluppo dei nostri piccoli” dichiara Massimo Allanni.

Il coordinatore di Politeia, Salvo Mancarella commenta: “La nostra presenza all’interno della lista #unaltrastoria di Peppe Germano con Massimo Allanni é una scelta convinta affinché la politica esca dai palazzi e torni tra la gente. La competenza e il merito sono i punti cardine del nostro agire”.
Presenti anche Brandon Limpido coordinatore giovanile di Politeia che punta il dito contro una politica che usa i giovani solo come copertina ma che poi, al sodo delle questioni usa metodi vecchi per le scelte che contano. Appassionato ed applaudito l’intervento di Matteo Germano, giovane emergente di 21 anni che, a detta di Peppe Germano, avrà un futuro in politica.
Da sottolineare anche la presenza di Fabrizio Gargante, noto artigiano locale, che all’interno del gruppo sarà il responsabile per il settore commercio ed artigianato. A sostegno della candidatura di Massimo Allanni e Peppe Germano anche Seby De Simone, già Presidente di diverse realtà calcistiche a Solarino che certamente avrà molto da dare nel campo dello sport. Nel direttivo di Politeia entrano anche Veronica Aparo, Enzo Mancarella e Carola Limpido. In prima fila anche Mariaelisa Mancarella, che di Politeia é sempre stata la punta di diamante ed ha ricoperto ruoli importanti anche nelle istituzioni pubbliche. 
© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: