ULTIM'ORA

Solarino, raccolta differenziata Gianni: “Serve la carta dei diritti dell’utente e maggiori controlli per scovare i furbi”


Michele Gianni Siracusa Times

Michele Gianni, consigliere comunale a Solarino

News Solarino:Sulla raccolta differenziata c’è ancora un po’ di confusione. Sarà che la popolazione non si è ancora abituata al cambiamento, sarà che, come per ogni nuovo progetto, c’è ancora qualcosa da sistemare, fatto sta che sono numerose le lamentele da parte dei cittadini in merito al servizio di raccolta dei rifiuti”.

Ad affermarlo è il consigliere comunale di Solarino. Michele Gianni che ritiene doveroso fare chiarezza sui dubbi di molti solarinesi.

Basta un semplice accorgimento – spiega – distribuire fra i residenti la carta dei diritti dell’utente. Un documento che deve redigere, qualora non l’abbia già fatto, l’azienda che gestisce il servizio di nettezza urbana, nel quale si spiegano le modalità con le quali il servizio sarà svolto, indicando diritti e doveri dei cittadini”.

Una guida, insomma, per “educare” la popolazione alla raccolta differenziata, necessaria secondo Gianni, soprattutto dopo le varie polemiche sorte negli ultimi giorni.

Ho raccolto alcune lamentele dei cittadini – spiega – sia sui mancati ritiri dei cassonetti, anche in mancanza di “errori” da parte degli utenti, sia sulla quantità di sacchetti per la raccolta della plastica distribuiti alle varie famiglie”. La guida – conclude Michele Giannidistribuita a tutte le famiglie e resa disponibile on line sul sito del comune, sarà un valido aiuto per evitare errori e, quindi, rendere ancora più efficiente il servizio. Importante, infine, sarebbe anche incrementare i controlli per scovare i “soliti furbi” che ancora non differenziano i rifiuti, e rendere pubblici, oltre ai dati sulla percentuale di differenziata raccolta mensilmente, anche quelli relativi alla popolazione che, di fatto, partecipa alla raccolta”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: