ULTIM'ORA

Solarino. Controlli nelle sale gioco e nelle sale scommesse. Sequestrati i locali di un’agenzia del centro


News Solarino: nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Solarino hanno svolto numerosi controlli all’interno di sale gioco e sale scommesse della zona.

L’attività si inquadra nell’azione di contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico nell’ambito del progetto “Non t’azzardare… ti giochi la vita!!!”, campagna di sensibilizzazione di prevenzione alla ludopatia avviata dal Comando Provinciale Carabinieri già due anni.

È noto, infatti, come il GAP colpisca un numero consistente di adolescenti, che approfittando di una certa disponibilità economica, iniziano facendo piccole scommesse sportive per poi diventare dipendenti ad ogni tipo di scommessa e gioco online.

Nello specifico, i militari dell’Arma assieme agli agenti di polizia tributaria e dell’agenzia delle dogane e monopoli della Sicilia hanno effettuato specifici controlli in materia di esercizio abusivo delle scommesse con particolare attenzione alla presenza di minori all’interno, riscontrando, in particolare, una serie di violazioni nella gestione di un punto scommesse di Piazza Plebiscito a Solarino.

Conseguentemente, sono state elevate diverse sanzioni di carattere sia amministrativo che penale all’agenzia controllata, sita del centro cittadino. Il controllo in questione ha consentito di riscontrare irregolarità sia in materia tributaria che penale tanto da procedere al sequestro penale dei locali, delle apparecchiature elettroniche e dell’incasso della giornata, che si aggirava all’incirca intorno ai 100.000 euro.

La titolare del punto scommesse, inoltre, è stata deferita all’Autorità Giudiziaria di Siracusa per la violazione della normativa in materia di esercizio e raccolta delle scommesse.

Seguiranno ulteriori controlli dei Carabinieri e incontri con i più giovani per sensibilizzarli sui rischi che si possono correre in caso di dipendenza e abuso da scommesse, con particolare riguardo a quelle online.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: