ULTIM'ORA

Sin di Priolo, Amoddio (Pd): richiesto un incontro pubblico con i ministri Ambiente e Salute


Priolo siracusa timesNews Priolo Gargallo: “richiesto al Ministro dell’Ambiente ed a quello della Salute un incontro pubblico con i cittadini dei comuni di Augusta, Priolo, Melilli e Siracusa per confrontarsi, e di rendere partecipi sugli interventi previsti in merito alle bonifiche, di informare e far sentire la vicinanza dello Stato e l’interesse per le tematiche dell’inquinamento del SIN di Priolo Gargallo” – dichiara il deputato nazionale Pd, Sofia Amoddio, che prosegue – .“La situazione ambientale in cui versa il Sin di Priolo necessita soluzioni concrete e risposte al territorio”.

“Nel corso della legislatura ho portato avanti questa battaglia interrogando più volte il Ministro dell’ambiente sui gravi ritardi delle bonifiche delle aree pubbliche (rada di Augusta – discariche – e altro), sugli episodi gravissimi di inquinamento atmosferico proveniente dalle emissioni dell’area industriale, sui ritardi dell’amministrazione regionale per l’approvazione del piano regionale della qualità dell’aria e le vicende penali per reati ambientali che hanno coinvolto i vertici SAI8 ottenendo risposte non sempre soddisfacenti” (LEGGI QUI).

“Negli ultimi anni, è aumentata la sensibilità della cittadinanza sul tema dei rischi sanitari e soprattutto sull’incidenza dell’inquinamento sulla salute della popolazione residente”.

“Più volte e ripetutamente, Don Palmiro Prisutto, ha chiesto l’intervento e la partecipazione personale delle più alte istituzioni della Repubblica per fare sentire la presenza e la vicinanza dello Stato alla popolazione, ma questi appelli sono finora rimasti senza risposta” (LEGGI QUI). 

“Se è vero –conclude Amoddio – che la misura del valore di un’azione politica è determinata dalle risorse umane, economiche e dai mezzi impiegati per contrastare i fenomeni come quelli sopra descritti, è altrettanto vero che vi è l’obbligo, non solo morale, della politica e di chi la rappresenta ai massimi livelli di confrontarsi con i cittadini”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: