ULTIM'ORA

Siracusa: Zappulla della Consulta Giovanile interviene in merito all’Istituto musicale “Privitera”


Consulta Siracusa Times

Consulta Comunale Giovanile – Siracusa

News Siracusa: il presidente della Consulta Comunale Giovanile, Marco Zappulla, interviene in merito alla vicenda legata allo status dell’Istituto musicale “Privitera” e alla poca importanza che le istituzioni dedicano a tale istituto.

“Non se ne parla più – esordisce Zappullaperché chi negli ultimi 15 anni ha avuto l’”ardire” di portare tale problematica in primo piano, si è sentito annichilire con argomenti strani e fuorvianti. Noi, però, dobbiamo avere sempre la forza di guardare avanti per la crescita complessiva di Siracusa e dei suoi abitanti, che sono sempre di meno. Per chi non lo sapesse, l’Istituto Musicale “Privitera” forma da circa 60 anni i talenti musicali che da Siracusa spiccano il volo verso affermazioni anche internazionali, come il pianista Orazio Sciortino. Purtroppo, però, la continua penuria di fondi, l’incapacità di trovare una sede idonea, possibilmente, all’interno di uno stabile comunale per risparmiare l’affitto che attualmente si paga, forse anche la mancanza di interesse e oserei dire di amore per la musica da parte di troppi amministratori comunali del passato e ancora in ultimo il distacco di molti musicisti e insegnanti di musica siracusani rispetto a tali istituzioni culturalmente prestigiose.

Noi giovani – prosegue Zappullavogliamo porre fine a questo stato di cose, magari cominciando con l’inquadrare la validità dell’insegnamento dell’Istituto “Privitera” all’interno dell’ordinamento didattico attualmente vigente in Italia. Non pretendo di avere voce in capitolo ma semplicemente, per il ruolo che mi compete, mi interessa sollecitare la questione perché sia affrontata nei tavoli giusti. Nella vicina Modica già da circa 10 anni funziona il Liceo Musicale, che prepara i giovani per l’accesso ai conservatori. E’ tempo, dunque, che anche Siracusa si accinga al percorso presso il Ministero dell’Istruzione perché l’Istituto “Privitera” sia trasformato al più presto in un Liceo in modo da valere come istituzione culturale per l’intero sud-est siciliano, atteso che a Modica fanno sempre l’en plein nelle iscrizioni.

La musica, in effetti, per noi giovani può essere non solo veicolo di aggregazione e crescita culturale ma il più delle volte di una passione, di un hobby che può trasformarsi in attività lavorativa seria. Se il Sindaco o un esponente della sua Giunta, che si è sempre dimostrata attenta e sensibile alle tematiche affrontate dalla Consulta Giovanile, o ancora una qualche associazione culturale forte volesse convocare un vertice per iniziare un percorso per il Liceo Musicale di Siracusa forti dell’esperienza maturata con il “Privitera”, non solo ci saremo io e quanti hanno a cuore le sorti della città, ma sono certo che faremmo la gioia dei tanti musicisti di talento che per questa città vogliono ancora caparbiamente spendersi.

A tal proposito va aggiunto che sempre di meno i musicisti siracusani hanno potuto insegnare presso il “Privitera”, con risultato di fare di quella istituzione un polo sempre meno attrattivo per le famiglie che pagano le rette.

Vogliamo arrivare – conclude con una provocazione, Zappullaall’estremo che a furia di non parlare e di non affrontare la questione qualcuno dovesse proporre di chiuderlo?”

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: