ULTIM'ORA

Siracusa: Zappulla accusa la Giunta di non saper gestire il dissesto finanziario del Comune


Giuseppe Zappulla Siracusa-Times

On.le Giuseppe Zappulla, Deputato nazionale del Partito Democratico

News Siracusa: il Deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Zappulla, interviene in merito alla situazione finanziaria del Comune di Siracusa.

“Esprimo la mia forte preoccupazione per lo stato finanziario del Comune di Siracusa – dichiara l’On.le ZappullaLa vicenda Open Land con il possibile risarcimento già quantificato in circa 20 mln di euro, se confermato, comporterà costi per i cittadini siracusani già gravati dal peso delle imposte locali, prima fra tutte quella dei rifiuti, tra le più alte d’Italia.

Ulteriore preoccupazione desta la mancata approvazione del conto consuntivo 2014 entro il termine del 30 aprile, così come previsto dalla vigente normativa in materia. Il Ministero dell’Interno – prosegue Zappullaha comunicato che per i Comuni inadempienti sono sospesi tutti i trasferimenti finanziari dallo stesso dovuti, compresi quelli relativi al fondo di solidarietà. Sacrosante le denunzie di molti comuni e della stessa ANCI sulle drammatiche condizioni finanziarie in cui versano la stragrande maggioranza degli enti locali, ma se ai tagli imposti si aggiungono negligenze e ritardi clamorosi, la situazione rischia di essere davvero esplosiva.  Non posso, quindi, non chiedermi quali ricadute ciò avrà sulle già precarie condizioni delle casse comunali e quali ulteriori oneri finanziari ricadranno sui cittadini siracusani. Chiedo, pertanto, pubblicamente al Sindaco quali ragioni espongono l’ente locale a un possibile commissariamento. Caso unico nel panorama degli enti locali e non certo primato di cui vantarsi, Siracusa potrebbe trovarsi al contempo un Commissario nominato dal competente organo di controllo regionale per il bilancio e un Commissario ad acta per la liquidazione del risarcimento Open Land. Chiedo, penso lo chiedano anche i siracusani, di capire che succede e  se e come il Comune si sta attrezzando.

Apprendo – continua Zappullaper l’ennesima volta solo dagli organi di informazione, di altri movimenti in giunta comunale e nella fattispecie delle dimissioni dell’assessore Schiavo con il probabile avvicendamento con Alfredo Foti. La conferma della gestione personalista da ‘uomo solo al comando’ del Comune se non addirittura con scivolate ‘familistiche’. Non amo esprimere giudizi sulle persone che ritengo tutte valide e degne di stima e rispetto ma è chiaro che se Garozzo continua a gestire così il Comune di Siracusa, eludendo ogni confronto con il partito in tutte le sue articolazioni, la sua giunta non può essere definita del Partito Democratico, sicuramente non è la giunta in cui mi riconosco. Un partito degno di tal nome prenderebbe le distanze immediatamente da un metodo inaccettabile, peraltro nel merito con due personalità del Pd interessate e con un assessorato delicato e strategico per la vita dei cittadini e della stessa giunta. Perché Schiavo si dimette? E quali i criteri di scelta del suo sostituto? Se Garozzo pensa di deciderlo da solo o al massimo con il suo sedicente  ‘cerchio magico’ liberissimo di farlo, ma non può pretendere il sostegno del Partito democratico.  

Non so – conclude Zappullase si riuscirà a definire una intesa sugli assetti organizzativi e politici del Pd provinciale e cittadino ma confermo, fortemente quanto già dichiarato: sarà solo l’inizio di un percorso perché permangono differenze profonde sul terreno metodologico,  programmatico, etico e morale”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: