ULTIM'ORA

Siracusa Wi-fi gratuito in 25 punti di Ortigia: la città sempre più digitalizzata


wi fi ortigia - siracusatimesNews Siracusa: attivo,  da oggi, il servizio di wi-fi gratuito in Ortigia, progetto realizzato con i fondi del POI Energia e collegato alla nuova illuminazione pubblica a led dell’isolotto (LEGGI QUI). Il progetto, denominato “Siracusa wi-fi”, è stato presentato stamattina in una conferenza stampa tenuta dall’assessora all’Innovazione, Valeria Troia, dal dirigente del settore Informatizzazione, Giuseppe Ortisi, e dal responsabile del servizio, Giacomo Alia.

Il wi-fi gratuito sarà per qualche tempo in fase sperimentale, ciò per consentire l’adeguamento della banda all’utilizzo effettivo da parte degli utenti. Le antenne per la ripetizione del segnale sono state montate sui lampioni e led; il servizio è disponibile soprattutto fuori dagli immobili in 25 punti di Ortigia, cioè quelli maggiormente frequentati per la presenza di luoghi di ritrovo o perché di interesse turistico.

Nel rispetto delle normative nazionali, anche di quella contro il terrorismo,  sono previste alcune restrizioni. In particolare, ciascun utente potrà essere collegato fino a 2 ore per volta e fino a un massimo di 6 ore nella giornata e non sarà possibile scaricare file particolarmente pesanti. Per connettersi, una volta individuata sul device la rete “Siracusa wi-fi”, ci si può autenticare tramite il profilo Facebook o componendo un numero telefonico indicato nella schermata; questo produce in automatico una password che viene inviata all’utente, il quale dovrà digitarla per accedere alla rete.

Per l’assessora Troia: “si tratta di un importante passo in avanti verso la digitalizzazione della città, per il quale va dato merito a giovani professionisti dello Smar lab che ci collaborano. Il wi-fi di Ortigia – ha sottolineato ancora l’assessora Troia – è a costo zero per il Comune e, assieme al provider, sono allo studio delle soluzioni per potenziarlo e per offrire dei servizi aggiuntivi senza costi per la collettività”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: