ULTIM'ORA

Siracusa, Vinciullo: “Hotspot nel porto di Augusta? Giù le mani dalla mia provincia”


News Siracusa: “nel silenzio più assordante, con la complicità devastante dell’Amministrazione Comunale di Augusta, in questi giorni, in provincia di Siracusa, si sarebbero tenute delle riunioni, ovvero delle conferenze di servizio, attraverso le quali si è inteso ottenere le autorizzazioni di legge per la realizzazione di un hotspot, a quanto pare, dentro il porto commerciale di Augusta, ovvero in un’area limitrofa che impedirebbe la futura espansione del porto”. Lo ha detto l’On. Vincenzo Vinciullo.

“La notizia, se confermata, rappresenta una ferita insopportabile causata dallo Stato alla provincia di Siracusa, che, è bene che si sappia, difficilmente è risanabile. La realizzazione di un hotspot all’interno del porto di Augusta, oltre a minarne per sempre le prospettive strategiche ed economiche a favore del vicino porto di Catania, servirà a creare un solco incolmabile fra i cittadini e le Istituzioni e inasprirà per sempre il risentimento nei confronti di chi, incolpevolmente, si troverà coinvolto in questo contrasto assurdo fra il territorio e il Ministero dell’interno.

Ha concluso l’On. Vinciullo: “giù le mani dalla mia provincia, cercate di riflettere prima di continuare con questa proposta assurda che, col Ministro Alfano, era stata bocciata”.

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: