ULTIM'ORA

Siracusa, Vinciullo: “a chi giovano le polemiche sull’Ospedale di Augusta?”


vinciullo siracusa times

News Siracusa: l’On. Vincenzo Vinciullo, attraverso un comunicato, ha espresso la sua preoccupazione per le polemiche che si sono scatenate contro l’ospedale di Augusta.

“Sono fortemente preoccupato per l’attacco scriteriato, insensato e privo di alcuna veridicità che ieri l’Assessore della Salute e il Presidente della Regione hanno rivolto alla struttura ospedaliera di Augusta e a tutto il personale medico e paramedico- ha dichiarato l’On.Vinciullo. Le accuse, assolutamente infondate, dimostrano 2 cose: o assoluta ignoranza sulla tematica riguardante il ritrovamento di un cadavere la cui morte non è naturale, oppure una volontà inspiegabile di colpire l’Ospedale di Augusta. La dott.ssa Borsellino, che è stata Dirigente Generale dell’Assessorato della Salute durante il governo Lombardo, dovrebbe sapere che l’Ospedale di Augusta non era nelle condizioni di accogliere 17 cadaveri, anzi dovrebbe sapere che tutti e 5 gli ospedali della provincia di Siracusa non sono nelle condizioni di accogliere 17 cadaveri”.

“Sfugge forse all’Assessore Borsellino – ha proseguito – che i medici e i paramedici dell’Ospedale di Augusta non sono andati in giro a raccogliere cadaveri, ma qualcuno glieli ha portati dentro l’ospedale. E cosa potevano fare i medici? Opporsi a una volontà superiore, lasciando i 17 morti sulla banchina del porto commerciale di Augusta? E allora sorprendono poi le dichiarazioni del Dirigente Generale, che si allinea sulle posizioni di Crocetta e della Borsellino, senza assumere un atteggiamento autonomo e critico. La verità è che l’ex Dirigente Generale non ha il coraggio di dire che se oggi l’Ospedale di Augusta è in queste condizioni lo si deve a lei e al suo Assessore della salute, Russo, che con notevole ritardo hanno inviato al Ministero della Salute la programmazione dei fondi ex articolo 20 della legge 67/88, che prevede uno stanziamento di quasi 10 milioni di euro per l’Ospedale di Augusta”.

“La verità è che responsabile di tutta questa vicenda sono il Governo Nazionale e i dirigenti dei Ministeri, che hanno portato 17 cadaveri nel porto di Augusta anziché a Catania, dove la presenza di più strutture ospedaliere avrebbe potuto consentire di distribuire i vari cadaveri nei vari ospedali, senza creare l’ingorgo che invece si è creato all’Ospedale di Augusta. Per cui, ribadisco: futili, se non addirittura sciocche, le dichiarazioni di ieri. Insopportabili per una provincia che in un anno ha accolto più di 45000 migranti. Dichiarazioni che sono assolutamente dannose – ha concluso – perché contribuiscono ad alimentare l’ostilità nei confronti di chi, purtroppo, è costretto ad abbandonare la propria patria, e che hanno come obiettivo finale quello di infangare il lavoro nobilissimo di centinaia e centinaia di volontari, Forze dell’Ordine e personale dell’ASP 8 di Siracusa”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: