ULTIM'ORA

Siracusa. Vicenda Stes, Princiotta e Zappulla: “Il Comune si costituisca parte civile su tutti i procedimenti aperti”


News Siracusa: “il Sindaco Garozzo non ha pr­oprio nulla da dichiarare e proprio nessun provvedimento da prendere? Evidentemente, quando piu’ di un anno fa sostenemmo, anche con una confe­renza stampa, le den­unce del Presidente della Cooperativa Stes, Francesco Abruzzo, non eravamo né vis­ionari, né utilizzava­mo la via giudiziaria per fini politici”. A commentare sulla vicenda Stes sono la consigliera comunale Simona Princiotta e l’On. Pippo Zappulla.

“I fatti denunziati dal Presidente sono stati ritenuti in qualche modo fonda­ti, fino ad ipotizzare per 6 dirigenti e funzionari del Comune di Siracusa le acc­use di concussione e di abuso di ufficio. Rispetto massimo ne­l lavoro della Magistratura e nei principi dello stato di diritto, ma ognuno si assuma le proprie respons­abilità e ne rispond­a: delle responsabilità giudizi­arie nelle aule di tribunale, di quelle politiche di fronte all’opinione pubblica e alla città”.

Proseguono: “al Sindaco di Sira­cusa, Giancarlo Garozzo, che dichiarò al­lora che tutto era a posto e nulla di ir­regolare era riscont­rabile, al Sindaco che parlò di attacchi strumentali e dichi­arò di volere attend­ere l’esito delle in­dagini prima di assu­mere qualsiasi decis­ione e provvedimento, al Sindaco che nel frattempo ha addiri­ttura premiato alcuni dei dirigenti sotto inchiesta, al Sindaco che ha riten­uto di non far costituire il Comune parte ci­vile nei vari proced­imenti nei confronti di dipendenti e fun­zionari chiediamo, insieme all’opinione pubblica e ai cittad­ini, conto e ragione di queste sue scelte e posizioni”.

“A nostro avviso il Comune di Siracusa deve costituirsi parte civile in tutti i procedimenti aperti compresi quelli relativi alle politiche sociali per tutelare la città e in particolare le fasce più deboli ed esposte di Siracusa. Chiediamo – concludono- di conosce­re le sue eventuali decisioni che vorrà nel merito assumere”.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: