ULTIM'ORA

Siracusa, il viaggio nelle occasioni sprecate di Ortigia: la mini-indagine di Fillea Cgil


fillea cgil - siracusatimesNews Siracusa: basta fare un giro tra gli splendidi vicoli di Ortigia per vivere due sentimenti contrapposti . Ti rapisce la bellezza, ma ti arrabbi. Quanti progetti interrotti, quanti cantieri aperti, quanto lavoro edile che porterebbe altro lavoro,mostrando al mondo bellezze trascurate a cui basterebbe un piccolo restauro,una maggior cura. Non occorre una specializzazione particolare in marketing per capire quale potenziale inespresso vi  sia , tra l’abbandono , le opere ferme o quelle mai partite”. Comincia con queste parole il viaggio di FILLEA- CGIL dentro il centro storico di Siracusa, un analisi critica di chi vuol fare domande con spirtio costruttivo per trovare una risposta dall’amministrazione pubblica.Ortigia è sicuramente migliorata negli ultimi 10 anni , ma sono stati miglioramenti troppo piccoli rispetto alle ambizioni della nostra splendida “isola”.

La FILLEA-CGIL Siracusa stima,solo per gli edifici principali e di maggior carica simbolica , interventi irrealizzati per oltre 33 milioni di euro e almeno 200 potenziali operai impiegabili nel settore edile. “Il nostro viaggio continuerà e su questo sarebbe utile riavviare una grande cabina di regia realmente funzionante tra gli Enti  toccati da questi interventi e le associazioni di settore per cercare di rialzare l’attenzione sullo splendore di Ortigia avendo ben chiara una idea – che speriamo non resti solo uno slogan- : “ il lavoro  porta lavoro e ci deve riconsegnare la bellezza”. Ed invece tutto si impantana tra “Piani Particolareggiati” fermi,mancanza di risorse e l’assenza di un grande progetto lungimirante che ne rilanci lo sviluppo. La politica ( questi giorni ne sono l’ennesima riprova) cerca di conservare e/o restaurare se stessa, con pessimi risultati , allontanando i cittadini sempre più diffidenti e contrariati da risposte che non arrivano mai”.

Ex Carcere Borbonico. Proprietà Ex Provincia. Al momento nessun progetto di intervento, è stato inserito nella lista degli edifici alienabili quindi messo in vendita. Si pensa che serva un intervento di circa venti milioni di euro per renderlo fruibile, da destinare secondo PPO.

Monastero Montevergini ed Ex Ospedale delle Cinque Piaghe. Proprietà Comune/Azienda Ospedaliera Umberto Primo/Privati. La parte di competenza del Comune è stata restaurata ed adibita a Galleria Civica, la parte centrale, quella di proprietà dell’Azienda Ospedaliera, è in totale abbandono. È stato presentato un progetto nel 2004 per un importo di €1.549.370,70 con consegna lavori nel 2007. Allo stato attuale non è stato avviato alcun cantiere.

Convento dei Carmelitani (adiacente la Chiesa del Carmine). Proprietà Ex Provincia. È stato oggetto di restauro e consegna lavori, attualmente non destinato a fruizione. Vista l’incuria si presuppone che per renderlo fruibile necessita di un altro milione di euro.

Ex convento San Francesco d’Assisi Ex Tribunale Gargallo (adiacente Chiesa dell’Immacolata). Proprietà Comune. È stato presentato un progetto nel 2004 per un importo di €2.065.827,60 con consegna lavori nel 2005. Allo stato attuale parte del complesso è sede istituzionale, con uffici comunali. Resta da verificare lo stato e la consegna dei lavori.

Liceo Classico Tommaso Gargallo Ex convento San Filippo Neri. Proprietà Ex Provincia. È stato presentato un progetto nel 2004 per un importo di €5.164.568,99 con consegna lavori nel 2005. Allo stato attuale continuano ad essere disastrose le condizioni dell’edificio, attualmente è aperto un cantiere con lavori “di ripristino al fine di impedire un ulteriore deterioramento dell’immobile e garantire l’esecuzione dei lavori inerenti gli impianti ed il successivo progetto” . Si tratta di un importo di €645.000,00 e con consegna lavoro presunto al mese di giugno 2016. Pare che questi soldi non basteranno comunque a terminare i lavori e che ancora necessitano almeno altri tre milioni di euro. Edificio ancora da destinarsi. In questo momento i lavori sono fermi e rileviamo visivamente un importo piu basso.

Chiesa del Collegio dei Gesuiti. Proprietà da definire FEC o Genio Civile. Pare ci sia un progetto di restauro approvato di circa €800.000,00 ma ancora non è stato avviato nessun cantiere. Si dice che serva un progetto integrativo per poter effettuare i lavori.

Complesso del Monastero di Santa Croce o Reclusorio delle Ree Pentite. Proprietà Regione Siciliana, Sovrintendenza dei BBCCAA di Siracusa. Esiste un progetto presentato dalla Soprintendenza per destinare l’edificio in un CED. Non è in nostro possesso il progetto ma si stima che gli interventi si possano aggirare intorno ai 20 milioni di euro.

Chiesa e Convento di San Domenico con annessi ipogei . Proprietà Comune, una parte è Caserma dei Carabinieri.È stato presentato un progetto nel 2004 per un importo di €1.807.599,15 con consegna lavori nel 2006. Sono stati effettuati dei lavori ma da verificare lo stato dei fatti per “lavori di recupero e conservazione degli stabili.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: