ULTIM'ORA

Siracusa, via Trieste: arriva l’ok per il doppio senso e gli stalli di sosta momentanei


via trieste - siracusatimesNews Siracusa: “Erano anni che chiedevo che via Trieste tornasse a doppio senso di circolazione, mantenendo la sosta in entrambi i lati. Prima l’Assessore Gambuzza e poi l’Assessore Grasso non hanno mai accolto tale richiesta, anche se la stessa fosse supportata da valide motivazioni e da riferimenti tecnici adeguati; adesso il nuovo Assessore alla viabilità Dario Abela, dopo un breve periodo di sperimentazione, ha dato definitivamente seguito alla mia proposta e di questo ne sono felice e soddisfatto. Con la nuova ZTL era indispensabile decongestionare il traffico dalla zona di Piazza Pancali e, soprattutto, bisognava dare una seconda alternativa alle auto per raggiungere il parcheggio Talete, invece di darne una sola, ovvero via Trento. Ringrazio l’Assessore per aver reso possibile il doppio senso di marcia su via Trieste garantendo comunque la sosta ambo i lati” –Dichiara Salvatore Gibilisco.

“La nuova ZTL purtroppo non rende possibile a chi risiede in Ortigia, ma al di fuori dei varchi, l’accesso dal ponte Santa Lucia e di conseguenza si trovano costretti a fare la fila sul ponte Umbertino per raggiungere le proprie abitazioni; a questo si aggiunge una drastica riduzione della possibilità di trovare parcheggio (in Ortigia, ma fuori i varchi) girando e rigirando nella speranza di trovare un parcheggio nel piccolo rione penalizzato – dichiara Andrea Carpinteri che prosegue  -.Chiediamo quindi che chiunque sia residente in Ortigia abbia la possibilità di oltrepassare i varchi ZTL per avere maggiori possibilità di parcheggio all’interno dell’isola; questo darebbe modo, a quelli che oggi risultano più danneggiati, di entrare in Ortigia dal ponte Santa Lucia e quindi raggiungere più agevolmente le proprie abitazioni. A questa nostra proposta sia il Comandante dei vigili urbani che l’Assessore Abela si sono mostrati aperti al dialogo e alla collaborazione, poiché ci siamo resi tutti conto che è l’unica soluzione possibile affinchè si eviti che ci siano residenti di classe A e residenti di classe B”

 “E’ passato già tanto tempo da quando gli stalli riservati alle strutture ricettive e alle farmacie sono stati dichiarati illegittimi e quindi revocati da un decreto regionale – dichiara Raffaele Grienti  – ma è anche vero che l’amministrazione centrale non ha provveduto ad eliminare tutta la segnaletica verticale che ne regolamentava la sosta; in pratica c’è il cartello, ma ciò che raffigura non è legittimo. In questo lasso di tempo la Circoscrizione ha pressato più volte chi di competenza per l’eliminazione della segnaletica illegittima, ma altrettante volte come risposta abbiamo ricevuto la volontà dell’Assessore Abela, di creare una modalità di parcheggio alternativa che potesse agevolare le strutture ricettive e le farmacie, senza intaccare però più di tanto le esigenze dei residenti. Ed ecco che attraverso il dialogo e la collaborazione costruttiva tra Circoscrizione e settore viabilità viene fuori la Sosta Momentanea di 15 minuti per la comodità di tutti, che implica l’utilizzo di un solo stallo (e non più 3,4,5 come in alcuni casi). Il tutto va definito ancora nei dettagli, ma la volontà politica e le linee guida amministrative ci sono, quindi Assessore e Dirigente daranno sicuramente seguito ai fatti”. 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: