ULTIM'ORA

Siracusa. Tre uomini arrestati per aver picchiato, perforandogli il timpano, un promoter


Carabinieri Siracusa Times

I Carabinieri sul luogo dell’aggressione

News Siracusa: i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa hanno arrestato in flagranza di reato tre uomini per il reato di lesioni aggravate in concorso. I tre, in questione sono tutti di Siracusa: Piero Di Mari, classe 1990 , disoccupato, con precedenti di polizia; Concetto Di Mari, classe 1950, pensionato, pregiudicato; Angelo De Simone, classe 1983, disoccupato,  pregiudicato.

I tre sono accusati di aver aggredito con calci, pugni e schiaffi un ragazzo, promoter di una società di servizi, ipotizzando che lo stesso potesse porre in essere una truffa nei loro confronti. In particolare la vittima insieme ad un altro ragazzo, che solo minimamente è stato coinvolto nella vicenda, impegnato all’interno di un condominio di via Danimarca nell’attività di vendita porta a porta di vari servizi di fornitura di gas, elettricità ed altro per conto di una società, ieri alle 13.30 circa è stato aggredito dai tre uomini, prima verbalmente e poi fisicamente.

Il promoter, che lavora regolarmente per una società che fornisce servizi di vario genere,  per sottrarsi ai primi colpi e per evitare che la situazione potesse degenerare ha cercato di allontanarsi dall’abitazione, ma è stato inseguito fino alla limitrofa via Italia e nonostante abbia cercato protezione all’interno di un negozio, è stato raggiunto dai due Di Mari e dal De Simone che lo hanno trascinato in strada per riportarlo verso via Danimarca, tentando anche di colpirlo con un coltello senza riuscire nell’intento.

Nonostante tutto il ragazzo è comunque riuscito a scappare e poco dopo sul posto sono intervenuti i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile avvertiti da un cittadino di passaggio e che aveva assistito alla scena. I Carabinieri, che hanno subito soccorso i ragazzi, che sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale “Umberto I”, hanno individuato gli autori dell’aggressione. A seguito dei colpi ricevuti il promoter ha avuto la perforazione del timpano sinistro e diverse ecchimosi su tutto il corpo.

I tre arrestati sono stati accompagnati in caserma per le incombenze di rito per poi essere sottoposti agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: