ULTIM'ORA

Siracusa, sussidio ai poveri: la Regione stanzia fondi per 133 enti, 5 dei quali in provincia


mensa poveri siracusa timesNews Siracusa: la perdita di posti di lavoro, la crisi. Non si parla di altro. Tutta Italia vive l’ansia di un futuro troppo incerto, persino i più ottimisti. Viviamo in un contesto delicato e fragile, dove l’unico fattore in rialzo è lo “status” di emergenza sociale. E pensare che solo in Sicilia si contano più di 900.000 persone che vertono in condizione di assoluta povertà.

E’ di questi giorni la notizia dello stanziamento di un piano della Regione Sicilia per erogare aiuti ai siciliani che vivono in estrema povertà. Si tratta di un provvedimento amministrativo subito operativo, infatti, l’assessorato regionale alla famiglia ha già predisposto quasi 6 milioni di euro per finanziare 133 associazioni di volontariato, fondazioni, cooperative ed enti cattolici. Attraverso queste, sarà possibile fronteggiare le complicate situazioni di urgenza che interessano le fasce più deboli, fornendo loro l’inderogabile supporto.

Pasti, servizi per l’igiene, vestiti, libri, attrezzature per la casa, assistenza ai bisognosi e, in alcuni casi, persino il pagamento di bollette e affitti. Questi gli aiuti elargiti a uomini che vivono in condizioni di solitudine, emarginazione e povertà estrema. Alcuni di loro, non hanno nemmeno una dimora fissa ed altri sono immigrati residenti in Sicilia che, ancor di più, dipingono uno spaccato di una realtà fragile, cagionevole e malata.

In tutta la provincia di Siracusa, sono cinque gli enti finanziati dall’assessorato alla famiglia: l’Arcidiocesi di Siracusa, la Caritas diocesana di Noto, l’Associazione di solidarietà Centro Emmaus di Pachino, l’Associazione Opera d’Arte di Noto e la cooperativa Healt & Senectus di Carlentini.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: