ULTIM'ORA

Siracusa. Studenti e insegnanti a lezione di primo soccorso Blsd per “imparare” a salvare una vita


News: giorni intensi quelli trascorsi sul fronte della diffusione della cultura del primo soccorso per l’istruttore nazionale Giuseppe Laurettini, che insieme agli operatori di primo soccorso della “Salvamento Academy” del centro di formazione dell’associazione “Ambiente e Salute Onlus” di Siracusa, hanno organizzato e curato diversi incontri informativi, formativi e interattivi sulla diffusione del BLSD – Basic life support and defibrillation, rianimazione cardio polmonare precoce, uso del defibrillatore (DAE) e programma Bimbi Sicuri – come prevenire gli incidenti in età pediatrica e manovre salvavita di disostruzione delle vie aeree in caso di soffocamento.

Per il Progetto Nazionale promosso da Salvamento Academy “A Scuola di Cuore”, All’Istituto Paritario Sacro Cuore di Siracusa, l’Istruttore Giuseppe Laurettini con la valida collaborazione dei volontari di Ambiente e Salute, Francesco Attardi, Ugo Ali, Mariella Italia, Noemi Garofalo ha consegnato 150 attestati di Bls ai ragazzi del triennio Liceo e 14 certificazioni di Blsd. Grandi numeri per la scuola, con altri 150 bimbi dell’infanzia, elementari e medie che hanno imparato come prevenire gli incidenti, e allertare i soccorsi in caso di necessità, e altri 70 fra docenti e genitori che hanno imparato le manovre di disostruzione. Inoltre è stato presentato il defibrillatore acquistato dalla scuola.

Per il programma “Bimi Sicuri” sono state coinvolti l’asilo nido de “La Garderie” con le responsabili Simonetta Martinez, Lucia Sorano e Corrado Marescalco. Qui è stato realizzato un’incontro informativo su come prevenire gli incidenti in età pediatrica e manovre di disostruzione delle vie aeree in caso di soffocamento, a cui hanno assistito le 80 operatrici operanti nelle quattro strutture di Siracusa città, seguite dal distretto sud, Noto, Avola, Rosolini, Pachino e Portopalo.

Altra tappa importante all’Ottavo Istituto Comprensivo di Siracusa “E. Vittorini” che grazie all’interesse costante della docente Graziella Palazzolo, per la sicurezza dei propri alunni, per la seconda volta si è svolto un incontro informativo che ha visto la partecipazione di numerosi genitori e insegnanti. Durante la lezione è sta preziosa la collaborazione  della Cooperativa “L’Albero” di Priolo Gargallo, l’Associazione Arcobaleno di Solarino, e l’Associazione La Meta di Lentini. Inoltre, nuovi Operatori Esecutori di Blsd – Pblsd, sono stati formati e pronti a fare la differenza. Gli Operatori brevettati sono: Maria Veronica Marrone e Carmela Bianca – Istruttrici di Pilates Asd Studio 1, Pietro Spampinato, Scarfì Daniela, Gabriella Manzella, Giuliana Penna, Prof.ssa Rita Limer, All. Aurelio Mazzeo, Loredana Pinnone, Sebastiano Carrino – Pres. Avsa, Mariacristina Carrino. Simone Cancelliere – Volontario Cesul – Operatore addetto antincendio e gestione delle emergenze.

“Queste persone formate hanno imparato che ad un arresto cardiaco si può sopravvivere, ma a un soccorso in ritardo no. – Dichiara Giuseppe Laurettini presidente dell’associazione “Ambiente e Salute Onlus” e istruttore  Blsd -. Ci auspichiamo che la nostra missione venga sposata da numerose persone al fine di diffondere sempre più la cultura del Primo Soccorso riducendo così il numero delle vittime che purtroppo ancora oggi sono numerose”. 

Ogni anno in Italia, secondo i dati forniti dall’Istituto Superiore della Sanità, – spiega Laurettini – perdono la vita mediamente 73 mila persone colpite da arresto cardiaco improvviso, con una media di oltre 200 casi al giorno e numerosi bambini perdono la vita a causa di incidenti dovuti per lo più ad una mancanza di prevenzione. Chi assiste un infortunato, spesso, non conosce le giuste manovre da fare. Esiste il giusto intervento e per questo motivo che gli Istruttori nazionali della Salvamento Academy, sono impegnati nella diffusione della cultura del primo soccorso attraverso l’organizzazione di numerosi mass-training e lezioni interattive gratuite in tutti quei luoghi frequentati specie da bambini”.

“In quei momenti in attesa dell’arrivo del soccorso medico avanzato a prestare il primissimo soccorso è solo chi ti sta accanto e interviene entro 2 minuti per evitare l’insorgere di danni cerebrali irreversibili. Rimane ancora elevato il numero di decessi evitabili. “Noi Istruttori e volontari siamo impegnati quotidianamente in questa missione – conclude l’istruttore Laurettini -.  Solo grazie ad una maggiore diffusione che riusciremo a raggiungere dati significativi in termini di vite salvate”.

I prossimi appuntamenti per “Salvamento Academy” sono martedì 16 maggio, al Comitato “La Svolta” di Melilli, e il 18 maggio alla Cooperativa “I Paperotti e Qui Quo Qua”, in via Servi di Maria.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: