ULTIM'ORA

Siracusa, statua in pezzi per un servizio fotografico: cittadini “maldestri” in via delle Maestranze


foto dal web

News Siracusa: la mattanza “accidentale” ai monumenti di Siracusa continua. La strage silenziosa sembra avere un unico filo conduttore, la distrazione, l’incuranza, l’essere “maldestri”. Si, come è capitato ieri in via delle Mestranze, in Ortigia. La storica via, una delle arterie del cuore del centro storico aretuseo, in cui ogni giorno fluiscono centinaia di persone, tra queste una cittadina. Ha usato via delle Maestranze, il cortile all’intermo del palazzo storico Zapata-Gargallo, come location del suo servizio fotografico. Per sua idea o per volere del suo fotografo, la scelta di posarsi su un leone rampante. Vuoi il peso non indifferente della “modella per un giorno”, vuoi l’emozione del foto shoting ed ecco che si stacca un pezzo della coda del felino. L’animale non può ribellarsi, è prigioniero nella sua forma di pietra, non può sbalzare la giovane e magari aggredirla per avergli rotto la coda. Tutto finisce li, anzi prosegue con il prossimo scatto. E il leone rimane li, indifeso come un gattino. Un’altro scempio è stato compiuto. E intanto Ortigia cade a pezzi, e si aggiorna la lista degli animali feriti. Poco distante, il nitrito di un cavallo marino in piazza Archimede e dei suoi compagni in attesa di un restauro. 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: