ULTIM'ORA

Siracusa, Spettacoli classici al Teatro Greco. Con “Elettra” prenderà il via la stagione 2016


Gabriele Lavia Siracusa Times

Gabriele Lavia

News Siracusa: la voce di bambini e ragazzi per inaugurare una stagione all’insegna delle passioni umane. La lunga attesa è ormai finita e da domani la scena del Teatro Greco di Siracusa sarà tutta dei protagonisti del 52° ciclo di rappresentazioni classiche.

Ad aprire ufficialmente la stagione 2016 allestita dalla Fondazione Inda sarà, domani sera 13 maggio alle 18.45, una breve esibizione degli allievi delle sezioni Junior e Primavera dell’Accademia d’arte del dramma antico. Poi la scena sarà tutta per “Elettra” di Sofocle diretta da Gabriele Lavia che torna a Siracusa a distanza di 16 anni dal grande successo ottenuto con “Edipo Re”. L’opera di Sofocle sarà rappresentata al Teatro Greco di Siracusa per la quarta volta dopo le messe in scena del 1956, 1970 e 1990.

“Venerdì sera si apre una stagione importante per l’Inda – ha dichiarato il commissario straordinario Pier Francesco Pinellirealizzata in tempi strettissimi grazie alla passione ed all’impegno di molti. Sento spesso dire che, qualunque sia la difficoltà da superare, infine si compie “il miracolo” e si riesce ad aprire il sipario. In realtà tutto questo è possibile grazie alla capacità di fare di maestranze e collaboratori, alla capacità di effettuare fino all’ultimo momento le scelte giuste ed al supporto delle istituzioni. Quest’anno non è stato facile, ma è avvenuto ancora una volta”.

Sabato 14, sempre alle 18.45, nella splendida cornice del Teatro Greco, debutterà “Alcesti” di Euripide, diretta da Cesare Lievi, all’esordio alle rappresentazioni classiche. L’opera di Euripide è già stata messa in scena alle rappresentazioni classiche nel 1992. Anche sabato, prima dello spettacolo è prevista una breve esibizione degli allievi delle sezioni Junior e Primavera dell’Accademia d’arte del dramma antico.

“Invito tutti – ha concluso il commissario straordinario – ad acquistare il biglietto e venire a teatro: è questo il modo in cui tutti possono sostenerci ma anche valutare ciò che l’Inda è in grado di fare. Quest’anno vi faremo incontrare sulla scena registi di fama, un cast d’eccezione sostenuto dal coro formato in prevalenza dalla nostra accademia, musicisti e costumisti eccellenti: tutti si esibiranno di fronte a scenografie che ci hanno richiesto un grande impegno realizzativo. Parola, immagini, movimenti, suoni immersi nello scenario del Teatro Greco al calare del sole concretizzeranno la nostra missione di tenere viva l’eredità degli autori classici per formare cittadini sensibili, partecipi e attivi”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: