ULTIM'ORA

Siracusa, Sorbello: 15 mila euro per un Ufficio Stampa esterno, affidare i compiti a professionisti interni”


Sorbello

Salvo Sorbello

News Siracusa: un ufficio stampa costoso. Il consigliere comunale Salvo Sorbello interroga l’amministrazione aretusea in merito all’avviso per una trattativa privata per l’affidamento del servizio di ufficio stampa relativo al progetto “Re Building the Future – Spunti d’arte contemporanea per trapassare il futuro”, per una spesa complessiva di ben 15mila euro. A partire da questa spesa il consigliere Sorebello si chiede perchè sia stato necessario spendere denaro pubblico visto che “il Comune di Siracusa dispone già al suo interno di un attrezzatissimo ufficio stampa, composto da quattro giornalisti e da diversi altri collaboratori, per un costo complessivo di parecchie centinaia di migliaia di euro”.

Il consigliere Sorbello chiede all’mministrazione di Siracusa le ragioni di un ulteriore ufficio stampa, dato che <<le attività richieste sono, infatti,  tutte espletabili dall’ufficio stampa comunale e consistono “nella cura della rassegna stampa; nell’emettere comunicati alla stampa generalista nazionale e regionale; nel redigere comunicati per portali specializzati convocare, organizzazione e gestire quattro conferenze stampa per presentazione del progetto “ReBuilding the Future – Spunti d’Arte contemporanea per trapassare il futuro”, della Mostra di Arte Contemporanea, degli Eventi artistico – culturali e musicali; del Concorso di Architettura per la rifunzionalizzazione del Parco Lineare Costiero. Ed infine nella fornitura di press-kit per le conferenze stampa>>.

<<Per l’esperienza maturata nel tempo (essendo il consigliere Salvo Sorbello un giornalista pubblicista) uno qualunque degli addetti stampa del Comune di Siracusa potrebbe svolgere tali compiti, con certezza di affidabilità rispetto a persone ancora da conoscere>>.

<<Altra perplessità che si avanza – conclude Sorbello –  riguarda il fatto che potrebbe risultare improprio ricercare un addetto stampa, che per legge deve essere un giornalista iscritto all’ordine professionale di competenza, attraverso una gara aperta ad un’impresa. Cosa che per la fattispecie della richiesta e delle mansioni da espletare potrebbe creare problemi con le norme vigenti>>.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: