ULTIM'ORA

Siracusa, “Silenzi… nel profondo del Mediterraneo”. Il tema del mare in mostra, prossimamente, con l’artista Santi Bonnici


Santi Bonnici Siracusa Times

News Siracusa:Fonte di collegamento tra continenti, popoli e forme di vita, il mare è vita, dà vita. La sua vista crea stupore e ammirazione, i suoi abissi paura e curiosità. I suoi fondali sono ricchi di relitti di navi, oggetti trascinati dalla banchina, statue memoria di chi ha creduto nel mare e lo ha vissuto fino alla fine dei suoi giorni; di corpi, ahimè, di coloro i quali hanno visto nel mare una fonte di salvezza, una scappatoia, una passione, ma che per qualche ragione dettata dall’infausto destino, il mare ha deciso di tenere con sé. Uno dei più grandi poteri del mare è la capacità di comunicare attraverso i suoi lunghi e sonori silenzi, legati alle vibrazioni animate e non degli elementi che lo abitano. Celate proprio in questi profondi silenzi, le opere plastiche dell’artista Santi Bonnici fatte di materia riciclata, esprimono l’idea di un mare moderno e dei suoi abitanti – plasmati dalla percezione creativa dello scultore – estrapolati dallo spazio equoreo inteso come luogo di nascita e morte, di paura e gioia, di conosciuto e ignoto, di limpidezza e torbidità, incontaminazione e inquinamento, realtà e immaginazione”.

In onore della bellezza e dell’immensità del nostro mare, l’artista Santi Bonnici esporrà le sue sculture di “pesci” ricreandone l’habitat con una mostra dal titolo “Silenzi… nel profondo del Mediterraneo”. In questa occasione il subacqueo Davide Bonnici esporrà le sue fotografie “subacquee” aggiungendo alla creatività dell’artista, un tocco di affascinante a accattivante razionalità. In occasione del 150°anniversario della capitaneria di porto – guardia costiera, gli artisti ne renderanno omaggio attraverso la mostra.

All’inaugurazione dell’evento artistico, curato da Simona Bonnici, saranno presenti: il comandante in seconda Ernesto Cataldi il Presidente di AMP Sebastiano Romano e il direttrice Rosalba Rizza. Si esibirà il “Gruppo Tedramura”, guidato da Seby Mangiameli.

Siracusa si fa portavoce di tutto questo, non solo per gli splendori dei suoi fondali, o per la sua posizione strategica – che la rende protagonista di sbarchi e fughe marittime – quanto per le architetture e l’aurea mistica che abbracciano la città.

L’appuntamento è per mercoledì 1 luglio alle ore 19, presso i locali della Provincia regionale di Siracusa, oggi Libero Consorzio Comunale in via Roma 31. 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: