ULTIM'ORA

Siracusa: siglato l’accordo tra Confcommercio e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro


Confcommercio Siracusa Times

News Siracusa: è stato sottoscritto oggi presso la sala Manuel Puglisi di Confcommercio  l`accordo tra la Confcommercio – Imprese per l`Italia e l`Ordine dei Consulenti del Lavoro per sviluppare attività nell`ambito del lavoro nel territorio.

Il presidente di Confcommercio Liberante Sandro Romano ed il presidente dell`Ordine dei Consulenti del Lavoro Antonio Butera, si sono impegnati a diffondere un nuovo metodo di lavoro che consenta alle imprese e ai lavoratori di trovare risposte celeri alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro. Hanno, inoltre, sottolineato l`esigenza di avviare un progetto comune di intervento finalizzato alla crescita imprenditoriale sul territorio Siracusano, incrementando i  rapporti di collaborazione attraverso accordi e convenzioni e sviluppando il sistema della welfare state e della bilateralità.

Presenti all`incontro il presidente dell`Ufficio provinciale del lavoro Domenico Amich ed il presidente dell`Ente Bilaterale del Terziario Anna Floridia.
«Per noi è un progetto  – ha dichiarato Romano – che rientra nell`azione di crescita e rilancio dell`intero territorio e con i consulenti del lavoro siamo certi di sviluppare una forte sinergia a beneficio delle aziende e dei loro lavoratori».

«Siamo onorati – ha sottolineato Butera – di sottoscrivere un accordo con la più grande associazione di categoria per discutere di tutti i problemi che il mondo del lavoro oggi ci riserva. Il secondo accordo in Italia e il primo in Sicilia che organizzerà una Consulta dei professionisti per l`Impresa».
Anche il direttore Amich ha testimoniato: «Che ben vengano queste iniziative sul territorio affinché insieme si possa lavorare nel rispetto delle regole e della democrazia. Noi faremo il possibile per sostenere queste azioni».

Il presidente dell`Ente Bilaterale ha precisato: «Abbiamo bisogno che insieme sosteniamo la formazione dei lavoratori che escono dal ciclo produttivo, noi siamo disponibili a finanziare gli interventi per il sostegno al reddito, ma tutti gli operatori devono fare il proprio dovere».

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: