ULTIM'ORA

Siracusa, sicurezza stradale delle due rotatorie di Via Elorina, Culotti: “ancora nessuna delibera approvata dalla giunta. Rimane alto il pericolo per gli automobilisti”


Giuseppe Culotti, presidente circoscrizione Neapolis

Giuseppe Culotti, presidente circoscrizione Neapolis

News Siracusa: il presidente del consiglio di circoscrizione Neapolis, l’avvocato Giuseppe Culotti, interviene sull’attuale precario stato di manutenzione e sicurezza delle due rotatorie di via Elorina, quella in concomitanza con l’incrocio di via Lido Scramento e quella ancora in corso di ultimazione di traversa Case Abela, entrambe fortemente volute e finalmente “conquistate” dalla circoscrizione.

“Nonostante l’accordo stipulato con Anas già da quasi due anni – spiega Culotti –  con il quale il comune si impegnava ad acquisire la competenza per la manutenzione e la sicurezza del tratto di strada fino alla rotatoria di via Lido Sacramento, ad oggi nessuna delibera di giunta è ancora stata approvata e la situazione per tutti gli automobilisti siracusani resta molto pericolosa. In particolare, nella rotatoria di via Lido Sacramento manca un’adeguata segnalazione e illuminazione ed è inoltre presente un pericoloso spigolo proprio all’ingresso della via”.

“Diversa invece la situazione per l’altra rotatoria – ancora Culotti –  i cui lavori sono bloccati a causa di un palo dell’Enel da spostare. L’Anas ha scritto più volte all’Enel negli ultimi sette mesi per cercare di risolvere il problema, senza però ottenere risposta”.

“All’inerzia della Giunta Comunale, che sull’argomento non ha mai speso un minuto o una riga di comuncato stampa, si sostuirà quindi il consiglio di circoscrizione Neapolis che già nella seduta di oggi tratterà l’argomento, diffidando l’Enel a provvedere all’immediata rimozione del palo in questione”.

“Auspichiamo, infine, – conclude Culotti –  che l’assessore ai lavori pubblici Alfredo Foti possa affrontare al più presto in giunta le problematiche fin qui esposte”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: