ULTIM'ORA

Siracusa. Sicurezza in viale Teocrito: il segnale “fai da te” per denunciare una buca mai riparata


Siracusa. Viale Teocrito al centro delle polemiche da parte di autisti e pedoni che ogni giorno si trovano ad attraversare una delle principali arterie della città aretusea. Un vera e propria emergenza sulla sicurezza, un disagio che dura da molti anni.

Nel marzo del 2015 era stato chiuso il tratto stradale all’altezza della rotatoria con via del Santuario per interventi di messa in sicurezza della camera sottostradale dove scorre il canale San Giorgio (leggi qui). La zona era stata considerata, infatti, a rischio crollo. I lavori sono stati portati a termine con successo e un mese dopo la strada era ritornata percorribile (leggi qui).

Nei giorni scorsi, poche decine di metri rispetto alla zona della rotonda, si è sfiorata la tragedia. Un palo della luce è precipitato all’improvviso, in pieno giorno, prima su un veicolo parcheggiato e poi terminando la sua caduta a pochi centimetri da un auto in transito (leggi qui). 

Si aggiunge la segnalazione di un curioso cartello affisso sulla rete protettiva che avvolge una buca “mai riparata” sulla strada. Nel cartello cui si legge “Vergogna! Levatelo, nel 2018 sarà ancora cosi?”. La grande buca, seppur recintata e segnalata da un segnale d’obbligo che ne prevede il superamento, causa grosse difficoltà durante le ore di punta del traffico, oltre il rischio di essere presa in pieno dai veicoli in transito. In attesa di eventuali lavori di rifacimento del manto stradale, la buca rimane solo un altro problema che si aggiunge alla precaria sicurezza di viale Teocrito.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: