ULTIM'ORA

Siracusa: “Si revochi il Bando sul servizio di verde pubblico e lo si affidi alla Forestale”, lo dichiara l’On. Vinciullo


VinciulloNews Siracusa: esordisce con quanto segue l’On Vincenzo Vinciullo nella sua dichiarazione: “Per il servizio di verde pubblico, si revochi il Bando, lo si affidi alla Forestale e gli oltre 4 milioni di euro risparmiati si destinino ai poveri, ai diversamente abili, agli anziani, alle donne vittime di violenza e alle scuole”.

Il Comune di Siracusa ha predisposto nel mese di febbraio un Bando, diviso in cinque lotti, per la gestione del verde pubblico della città di Siracusa (leggi qui). L’On. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ allARS, ritiene a tal proposito che il suddetto Bando non tiene conto delle indicazioni della Finanza regionale, che chiedono di risparmiare e di affidare il servizio alla Forestale, che possiede inoltre specifiche competenze nel settore.

Il Bando che scadrà il 15 aprile 2015 alle ore 12:00 vede l’ammontare totale dei 5 lotti pari a un valore di 6.832.040 euro.

L’On Vinciullo prosegue: “In altre realtà, dove gli Enti locali si sono rivolti alla Forestale, si è avuto un risparmio intorno al 60%, di conseguenza questo servizio anziché essere affidato ad oltre 6milioni e 800mila euro potrà essere reso a 2milioni e 700mila euro, con un risparmio per i cittadini di Siracusa di oltre 4 milioni di euro lanno, che per 7 anni fanno la bellezza di quasi 29 milioni di euro. Ricordo al Sindaco che la Città è in ginocchio, che i poveri sono sempre in aumento, che i ragazzi e le ragazze diversamente abili non hanno assistenza, che gli anziani sono abbandonati a se stessi, che le donne vittime di violenza non hanno alcun aiuto e che i soggetti fragili sono sempre più soli, pertanto chiedo al Sindaco di operare nell’interesse della città, revocando il Bando e destinando alle fasce sociali più deboli le somme non spese”.

L’onorevole conclude: “Nel caso in cui ciò non avvenisse, sia chiaro che sottoporrò la gara agli Organi competenti per la valutazione del caso, mentre, dal punto di vista politico, non potrò non continuare a invocare le dimissioni di un Sindaco che per i prossimi sette anni condannerà la città di Siracusa, e i futuri amministratori, al pagamento di un balzello insopportabile, in un momento così drammatico come quello che stiamo vivendo”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: