ULTIM'ORA

Siracusa, si finge medico Asp e deruba un’anziana di Pachino: arrestata dai Carabinieri


truffa anzini siracusa timesNews Siracusa: nel corso della giornata di ieri, in località Belvedere, i Carabinieri della Stazione di Pachino, coadiuvati dal personale della locale Stazione, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Siracusa su richiesta avanzata dal Pubblico Ministero Dott. Davide Lucignani, traendo in arresto Crescimone Veronica, classe 1989, già nota alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, ritenuta responsabile di un furto in abitazione consumato nel giugno scorso ai danni di un’anziana signora di Pachino.

Nello specifico, la mattina del 25 giugno scorso Crescimone Veronica, qualificandosi falsamente come un medico dell’A.S.P., riusciva ad accedere all’interno dell’abitazione di una anziana signora di Pachino riferendole che si era lì recata per una visita medica domiciliare. Carpita la fiducia dell’anziana, Crescimone Veronica la faceva stendere sul letto facendola spogliare e facendole togliere la collana in oro e la fede nuziale che indossava. Impossessatasi dei gioielli, affermando di aver dimenticato in macchina l’apparecchio per misurare la pressione, la donna usciva di casa e si dava alla fuga con la propria vettura.

Resasi conto di quanto accaduto, l’anziana signora richiedeva l’intervento dei Carabinieri della Stazione di Pachino, fornendo una dettagliata descrizione dell’autrice del reato. I Carabinieri, grazie alla conoscenza del territorio ed al costante scambio informativo tra i vari reparti dell’arma, riconoscevano l’autrice del reato in Crescimone Veronica, già sottoposta all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria presso il Comando Stazione Carabinieri di Belvedere. Ed infatti, visionando i filmati delle telecamere del citato reparto, i Carabinieri hanno acclarato che, quel giorno, la citata donna si era recata in caserma per “firmare” vestendo i medesimi abiti dettagliatamente descritti dalla vittima del reato di furto in abitazione. Al termine delle formalità di rito, la donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: