ULTIM'ORA

Siracusa, servizio coordinato di controllo del territorio: nove persone denunciate a piede libero e tre esercizi commerciali sanzionati


carabinieri212-680x365

News Siracusa: il Comandante Provinciale Carabinieri dei Carabinieri di Siracusa, Col. Luigi Grasso, al fine di assicurare un più energico impulso all’attività di prevenzione e controllo del territorio e garantire, quindi, una maggiore azione di contrasto ai fenomeni di criminalità, ha disposto lo svolgimento di servizi straordinari di controllo del territorio nella mattinata odierna in tutta la provincia di Siracusa, per i quali sono stati impiegati oltre 50 militari e 23 pattuglie. I servizi, sono stati svolti con l’ausilio della perlustrazione marittima dell’unita navale della Compagnia Carabinieri di Augusta.

Nel corso dell’operazione, eseguita a largo raggio mediante l’impiego coordinato delle tre Compagnie e delle ventidue Stazioni Carabinieri della provincia, sono state controllate in maniera incisiva le aree urbane maggiormente critiche ed i luoghi di aggregazione e d’interesse della criminalità.

Sulle principali arterie stradali della provincia sono stati attuati articolati posti di controllo nei punti nevralgici, al fine di verificare il rispetto delle norme del codice della strada da parte di automobilisti e motociclisti.

Si è proceduto, inoltre, al controllo di persone sottoposte a misure cautelari alternative alla detenzione ed a misure di prevenzione personali di Pubblica Sicurezza, al fine di verificare l’osservanza delle prescrizioni imposte agli stessi.

Tra gli eventi di maggior rilievo, si segnalano:

A Siracusa: sono stati deferiti in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 4 persone in quanto colte alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per loro una denuncia in stato di libertà per la specifica ipotesi di reato prevista dall’articolo 116 del codice della strada.

Sono state elevate nr. 5 sanzioni amministrative, per importo complessivo pari euro 4.256,00 scaturite, a seguito controlli presso esercizi commerciali ubicati in Ortigia, un Ristorante, una Panineria e un Pub, per violazioni attinenti a procedure attuazione piano controllo haccp ed inosservanza obblighi imposti da licenze amministrative possedute.

Nel corso del medesimo contesto sono state segnalate alla Prefettura di Siracusa n. 3 persone per uso personale di sostanze stupefacenti del tipo “hashish” e “cocaina”.

A Pachino, Avola, Noto e Rosolini: particolarmente incisivi i controlli alla circolazione stradale nel corso dei quali 4 persone sono state colte alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per loro una denuncia in stato di libertà per la specifica ipotesi di reato prevista dall’articolo 116 del codice della strada.

Inoltre, S. E. classe 1980 è stato deferito all’autorità giudiziaria perché, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un manganello metallico telescopico, sottoposto a sequestro, della lunghezza di circa 70 cm occultato nel bagagliaio della propria autovettura. R. F., classe 1974 è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Siracusa quale indagato per il reato di ricettazione poiché sorpreso alla guida di un motociclo risultato provento di furto perpetrato nel mese di giugno e denunciato presso il Comando Stazione Carabinieri di Pozzallo. Il motociclo, al termine degli accertamenti di rito, è stato restituito al legittimo proprietario.

Per quanto riguarda l’attività di contrasto nel settore degli stupefacenti, nel corso del servizio 2 giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Siracusa quali assuntori di sostanza stupefacente in quanto, a seguito di perquisizione veicolare, sono stati trovati in possesso uno di circa un grammo di cocaina e di 2 grammi di hashish.

Complessivamente nel corso del servizio sono state quindi denunciate a piede libero 9 persone, sono stati controllati 171 veicoli ed identificate 260 persone, elevate 21 contravvenzioni al codice della strada e controllati 8 esercizi pubblici, tre dei quali, come detto, sono stati sanzionati amministrativamente.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: