ULTIM'ORA

Siracusa, Sergio Pillitteri: “I cittadini sostituiscono il servizio di igiene pubblica che dovrebbe essere garantito”


Sergio pillitteri siracusa timesNews Siracusa: “È normale che i cittadini puliscano vie ed aree della città supplendo ad un servizio igiene che dovrebbe essere garantito?”. A chiederselo è Sergio Pillitteri segretario del circolo del PD Tiche Epopoli.

Il segretario di circolo Tiche Epipoli del Pd di Siracusa Sergio Pillitteri chiede chiarimenti in merito alle condizioni d’igiene urbana e delle condizioni di vivibilità dei residenti del quartiere Tiche, con particolare riferimento al comprensorio di via Giarre, via Riposto, via Grammichele.

Argomento emerso nella precedente riunione tra il circolo e alcune associazioni di alcune settimane addietro, dinanzi alle istanze dei residenti che hanno manifestato l’esigenza di un interlocuzione con l’amministrazione comunale.

Pillitteri commenta: “Il grado di esasperazione da parte dei residenti è giunto a livelli elevati, l’amministrazione deve farsi carico dei disagi dei cittadini, occorre un piano programmatico d’interventi ordinari e non solo su richiesta. È impensabile che si effettui la pulizia o la bonifica, o si svuotino i cassonetti soltanto sotto richieste o sollecitazioni da parte del sottoscritto o dei cittadini ormai stanchi”.

I residenti hanno infatti manifestato lo sconforto all’assessore Coppa, in merito al loro basso livello di risposte in termini di servizi posti dal Comune.

Pillitteri aggiunge: “Le condizioni dell’area del mercatino rionale del quartiere Tiche devono essere attenzionate in un quadro di riqualificazione generale di tale zona destinata alle attività commerciali, attraverso un confronto diretto con i commercianti, con le loro esigenze, in modo da migliorare le condizioni sia per gli stessi operatori che quotidianamente devono poter svolgere le loro attività miglior modo possibile, e per i cittadini che devono poter usufruire di tale servizio senza disagi. Non è soltanto l’area mercatale, bensì le vie e aree limitrofe a cominciare dal boschetto ricadente tra via Giarre e via Calatabiano. Proprio quest’ultima area qualche giorno addietro è stata bonificata dai residenti armati di scope e palette per renderla decente e fruibile senza spazzatura.

Ciò non è pensabile, visto il grado di tassazione cui i cittadini sono sottoposti. Devono pulire la città i cittadini con scope e palette? Semmai essi possono contribuire a tenerla pulita.

Se si pensa che l’intera area è circondata da innumerevoli abitazioni, risulta indispensabile adottare un piano di pulizia, igiene urbana costante, al fine di garantire condizioni di normalità e decenza, nel rispetto della vivibilità dei residenti stessi.

Non potrà essere solo una riunione sporadica conclude Pillitteri ma vi è l’esigenza di porre soluzioni impellenti nel quartiere Tiche, focalizzando l’attenzione sui vari disagi ed istanze del territorio, in tal senso il circolo Tiche Epipoli del Pd farà la sua parte e non si sottrarrà alla sua funzione, di impegnarsi per i bisogni dei cittadini. A Settembre convocheremo incontri per monitorare la situazione, confidando nella presenza e disponibilità dell’assessore all’ambiente Coppa”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: