ULTIM'ORA

Siracusa, segnalazione: reflui in mare, le coste siracusane vittime dell’inquinamento


News Siracusa: il mare di Siracusa, una discarica di reflui, odori malsani e di indignazione dei suoi bagnanti. La segnalazione di un cittadino, attraverso molti scatti fotografici davvero significativi, illustra le condizioni del mare di ieri, fra le ore  11 e le ore 13, nelle zone comprese tra Riviera Dionisio il Grande, alla Darsena (Ponte S. Lucia), a Forte S. Giovannello e al Forte Vigliena.

Le condizioni di salute del mare siracusano nel tratto di costa compreso tra Riviera Dionisio il Grande alta ed il Castello Maniace sono precarie, e persino le acque del Porto Grande hanno assunto, nel corso delle ultime settimane e in tutte le ore della giornata, una terribile colorazione oscillante tra il marrone scuro ed il nero sfumato.

Le vaste chiazze schiumose e le striature iridescenti dovute alla probabile presenza di idrocarburi, da due mesi a questa parte, infettano le acque divenute torbide e maleodoranti impedendo così ai bagnanti di trovare refrigerio dal caldo afoso in mare.

Inoltre, transitando per Viale Montedoro e Viale Regina Margherita, precisamente nel tratto compreso tra i circoli nautici Ribellino e Lega Navale Italiana, spesso si respirano odori nauseabondi di inconfondibile natura fognaria, come era d’abitudine sino a venti/trent’anni fa. Insomma, un “tuffo” nel passato tutt’altro che piacevole.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: