ULTIM'ORA

Siracusa. Scrofani interviene sulle numerose affissioni abusive presenti in città


Scrofani Siracusa Times

Gianluca Scrofani, assessore comunale al Bilancio

News Siracusa: l’assessore comunale al Bilancio, Gianluca Scrofani interviene in merito al fenomeno delle affissioni abusive da parte delle agenzie immobiliari.

“Il fenomeno dell’abusivismo ha assunto una connotazione culturale che non va assecondata, ma respinta. L’Amministrazione – dichiara Scrofani – ha intrapreso un’azione complessa ma decisa che vede interessato ogni versante dell’economia locale nel rispetto delle norme ed a tutela del decoro urbano.

Appartengo a coloro che si indignano ancora, quando vedono manifesti affissi con la colla sulle facciate storiche, oppure sui cassonetti, sui pali della pubblica illuminazione o sui beni monumentali, con il danno che ne deriva al nostro patrimonio storico, archeologico ed architettonico. Non sarà il vezzo politico di chi vuole offrire copertura ad atteggiamenti ambigui a fermare l’azione di contrasto dell’Amministrazione che non darà sponde a chi vuole mantenere lo status quo”.

Scrofani interviene anche per spiegare il motivo per il quale sono state effettuate multe per punire questo atteggiamento.

“Le multe sono state elevate per la violazione di specifiche normative tra le quali il D.M. 507/03, il Regolamento comunale, il Piano del decoro urbano, il Codice della strada. Il richiamo ad una presunta sanatoria avvenuta in passato per altre vicende – continua l’assessore al bilancio –  non trova alcun riscontro negli archivi dell’Ente ed è priva di qualsiasi appiglio giuridico; non per questo ci siamo tirati indietro nel dimostrare sensibilità per gli operatori colpiti, ottenendo dall’Ufficio legale del Comune la possibile applicazione del cumulo giuridico ove sono state riscontrate nella stessa via più cartelli. Questo ci ha permesso di ridurre ad un terzo la mole delle sanzioni che saranno rateizzate in 24 mesi così come prevede il nuovo regolamento sulla rateizzazione tributaria appena approvato in Consiglio comunale.

A febbraio – conclude Gianluca Scrofani – ho convocato tutti gli operatori del settore per evidenziare la necessità di collaborare, stabilendo un percorso giuridico amministrativo che permettesse di evitare ulteriori azioni di contrasto e definisse i principi generali. Abbiamo condiviso un documento che è stato sottoscritto da Fimaa, Confcommercio, Fiaip, operatori ed Amministrazione lo scorso 1 marzo. Questo documento, che farà parte integrante del “Regolamento del piano generale degli impianti pubblicitari” consentirà di dare voce alle esigenze della categoria”.

L’assessore Scrofani ha promosso per la prossima settimana un ulteriore incontro con la categoria interessata per la consegna del documento e per individuare nuove strategie di comunicazione.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: