ULTIM'ORA

Siracusa, sbarco alla Marchesa: 72 migranti giunti in barca a vela. Fermati i due scafisti


immigrati siracusa times

Immagine di repertorio

News Siracusa: nel pomeriggio di ieri, una barca a vela si è arenata a pochi metri dalla spiaggia della Marchesa, tra Fontane Bianche ed Avola. Turisti bloccati da un’avaria? Niente affatto. Erano infatti più di settanta i migranti a bordo dell’imbarcazione capace di eludere Triton, l’agenzia europea di controllo delle frontiere.

Solo alcuni degli uomini, quelli capaci di nuotare, si sono tuffati in mare raggiungendo la terraferma prima dell’arrivo della squadra nautica della Questura e della Capitaneria di porto, tentando di sfuggire ai controlli. I restanti, dopo le operazioni di trasbordo, sono stati invece condotti alla tendopoli del porto di Augusta, appositamente allestita per prestare i primi soccorsi. Gli extracomunitari di nazionalità siriana e curda, che hanno affrontato la traversata con totale mancanza di dotazioni di sicurezza individuali, pare abbiano riportato solamente alcuni fastidi dovuti alla estenuante permanenza in mare.

E’ di oggi la notizia del fermo dei due presunti scafisti della suddetta imbarcazione. L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, dai Carabinieri di Avola e Cassibile e dalla Polizia di Frontiera, insieme alla Squadra Mobile ed al Gruppo Interforze per il Contrasto all’Immigrazione Clandestina, ha permesso infatti l’identificazione di un 30enne e un 32enne ucraini, probabili “Caronte” della curiosa traversata. Accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sono stati associati alla Casa Circondariale di Cavadonna. Per la convalida di arresto sarà necessario un preventivo interrogatorio da parte del Gip.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: