ULTIM'ORA

Siracusa: sarà presentato questo pomeriggio il libro dello chef Giovanni Guarneri dal titolo “Cu Mangia fa Muddichi”


Cu mangia fa muddichiNews Siracusa: C’è un tempo per vivere, sperimentare, sbagliare, vincere, lottare ed uno per raccontare, riflettere, comunicare, ricordare, sorridere e soprattutto condividere. E si parla di condivisione in questo testo scritto dallo Chef siracusano, palermitano di nascita, Giovanni Guarneri, in uscita a fine Giugno per i tipi di Sampognaro & Pupi. In occasione del trentennale dall’apertura del suo ristorante Don Camillo, oggi eccellenza del territorio archimedeo, lo Chef Guarneri ha voluto festeggiare questo importante “compleanno” raccontando, in Cu mangia fa muddichi, la sua esperienza nel campo della ristorazione. La prima presentazione ufficiale si  terrà il 21 Giungo 2015 alle ore 19,00 all’Arena Maniace a Siracusa. Alla presentazione interverranno i giornalisti Carmelo Maiorca, Massimo Leotta, Gianni Catania e ci sarà la presenza straordinaria di Roy Paci.

I capitoli lasciano fluire fatti, ambienti, associazioni, personaggi e media pertinenti al circuito della cucina, il tutto declinato secondo lo sviluppo di cui questo settore, di così ampio interesse oggi, è protagonista. Il ristorante Don Camillo è il perno intorno a cui convergono elementi diversi: la crescita professionale del suo Chef, la storia di un’attività nata da un semplice esperimento familiare, per poi essere il riferimento di un’intera città, il confronto e l’audacia come elementi chiave delle scelte da compiere dietro i fornelli, gli ospiti e le amicizie inattese che possono nascere dopo una “buona” cena, l’attenzione con cui trattare le materie prime e la difesa di un mestiere che esplica la sua forza non nelle tecniche estetiche, con cui presentare piatti della tradizione ma con moderne tecniche di cottura, con cui sbalordire i palati e la vista di ogni commensale.

Partendo dall’ortigiana Via Maestranza di Siracusa, ci si sposta in giro per l’Italia, passando poi per l’Europa, la Russia, la California, il Giappone e infine volando anche in Brasile, sempre diffondendo e promuovendo la cucina italiana e siciliana in particolare, per tornare infine in cucina e da lì lasciare un messaggio a quanti, di questo mestiere, vogliono conoscere davvero ogni aspetto e fare di una passione il proprio lavoro.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: