ULTIM'ORA

Siracusa. Sarà presentata domani “Guidabile – il tempo libero accessibile a tutti”


ortigiaNews Siracusa: promuovere, mappare e creare un database dell’accessibilità, dalle infrastrutture urbane ai musei ai locali commerciali. Questo l’obiettivo di “Guidabile – il tempo libero accessibile a tutti”, piattaforma che premia i locali e i punti di interesse privi di barriere architettoniche. Una guida, ma anche un sito, un app, un gioco, realizzato in collaborazione con il Comune di Siracusa e la Fondazione di Comunità Val di Noto

L’iniziativa sarà presentata domani, giovedì 28 aprile, alle 10, presso il salone dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Metodio”, in via della Conciliazione, a Siracusa.

“La Fondazione Val Di Noto ha scelto di sostenere e finanziare il progetto d’impresa “Guidabile” da un lato per il suo alto valore sociale e dall’altro per la sua natura dinamica e partecipativa che lo contraddistingue nettamente da ogni progetto gia’ sperimentato nello stesso campo – ha detto il vicepresidente della Fondazione, Giovanni Grasso“Guidabile” riesce a coniugare perfettamente lo svolgimento di una attività d’impresa con l’esercizio di una funzione sociale e lo svolgimento di una campagna di sensibilizzazione sui temi della accessibilità. Guidabile è l’esempio concreto del tipo di progetto di impresa che la Fondazione ha inteso supportare con il suo incubatore d’imprese sociali Eureka 2.0”.

“Guidabile – afferma l’assessore alle Attività produttive, Teresa Gasbarroè una start-up innovativa, che approccia il problema della barriere architettoniche ponendosi dalla parte delle persone con disabilità, caratteristica apprezzata al momento della selezione. La realizzazione di una mappa, basata sull’esperienza diretta di chi vive gli spazi, rende l’iniziativa particolarmente utile e aiuta ad affrontare il problema dell’accessibilità in maniera pragmatica, non solo sulla base di valutazione teoriche. Questo vale per i luoghi in cui sia svolge la vita di tutti i giorni ma anche per i siti di interesse turistico. Renderli fruibili a tutti può aiutare la città a intercettare una domanda di visitatori oggi sempre più estesa”.

Il primo evento collegato è “Mappa&Vinci”. Prima di lanciare la piattaforma sarà creata la mappa dei luoghi e dei locali accessibili. Il primo test sull’accessibilità è quello relativo alle barriere architettoniche. Nei successivi step saranno affrontati i temi delle barriere sensoriali e comunicative. L’obiettivo è ottenere una base dati di qualità, creata con la partecipazione di persone che vivono ogni giorno la città.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: