ULTIM'ORA

Siracusa. Salvo Sorbello propone alcune riflessioni sulla famiglia in occasione della giornata della vita


Salvo Sorbello Siracusa Times

Salvatore Sorbello, Consigliere nazionale ANCI

News Siracusa: sarà celebrata, in Italia, domenica prossima la 38° Giornata nazionale per la vita e a Siracusa il 25° anniversario della costituzione del Centro di Aiuto alla Vita, impegnato nell’accoglienza e nella solidarietà in tutte le situazioni in cui la vita è in difficoltà.

“Registriamo anche a Siracusa  – dichiara Salvatore Sorbello, Consigliere nazionale ANCI – la carenza di valide politiche per sostenere le famiglie che si fanno carico della vita nascente, della cura dei disabili, dell’assistenza agli anziani. Questa è una delle cause principali del suicidio demografico verso cui ci stiamo avviando. Mentre si continua a investire notevoli energie a favore di piccoli gruppi di persone, non c’è lo stesso impegno per le tantissime famiglie che, a volte sopravvivendo alla precarietà lavorativa, continuano ad offrire una straordinaria cura ii piccoli e agli anziani.

A Siracusa  – prosegue Sorbello – assistiamo, purtroppo, alla riduzione dei bambini che fruiscono degli asili nido pubblici e della refezione scolastica, mentre l’impegno prioritario è stato purtroppo messo nella formazione di un inutile registro delle unioni civili, finora pressoché ignorato da tutti.  

Occorre impegnarsi per difendere in concreto la vita dell’essere umano dal concepimento alla morte naturale, combattendo la piaga dell’aborto e sostenendo le famiglie perché possano mettere al mondo nuovi nati, che sono il futuro della nostra società. La politica non deve e non può fermarsi al presente, chiusa in se stessa ma deve avere la propria agenda piena di futuro, indicando progetti, alimentando speranze, costruendo l’avvenire per le nuove generazioni.

Una società cresce forte, cresce buona, cresce bella e sana se si edifica sulla base della famiglia ed è pertanto indispensabile lavorare concretamente per costruire una città con la famiglia”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: