ULTIM'ORA

Siracusa: Sabatino e Luigi scomparsi, test del “luminol” positivo. Le indagini proseguono


Badanti Siracusa TimesNews Siracusa: forse il “Luminol” aiuterà a fare luce nell’indagine sulla scomparsa di Alessandro Sabatino, 40 anni, e Luigi Cerreto 23 anni, due casertani giunti nella città aretusea per svolgere il lavoro di badante per un ottantene siracusano residente in contrada Tivoli (leggi qui).

Pare che il test per il rilevamento di sangue sia risultato positivo, per quelle tracce individuate lo scorso mese di maggio dagli uomini della Scientifica, coordinati da Paola Di Simone, insieme agli agenti della Squadra mobile guidati da Tito Cicero. Alla ricerca della verità sulla sparizione dei due casertani anche le unità cinofile, con il cane “Dogan” specializzato nella ricerca di cadaveri, che entrarono nella villa dove risiedevano l’anziano, suo figlio, e i due badanti. Proprio il figlio dell’ottantenne, Giampiero Riccioli, 47 anni, risulta tutt’oggi l’unico indagato, dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, per il reato di duplice omicidio dei due badanti del padre.

I due uomini, sono scomparsi il 12 maggio dello scorso anno e da quel momento nessuna notizia, nessun indizio utile che potesse far sperare i familiari. Nemmeno il programma “Chi l’ha visto” di Rai 3 ha potuto fornire agigornamenti utitli. Tuttavia, potrebbero arrivare dai rilievi effettuati dagli esperti della Polizia scientifica di Palermo le risposte su quanto accaduto ai due badanti campani che lavoravano nel capoluogo aretuseo.

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: