ULTIM'ORA

Siracusa, ritorna la passeggiata della Marina: oggi il taglio del nastro


inaugurazione marina - siracusatimes

News Siracusa: taglio del nastro per l’apertura della banchina della Marina. La storica passeggiata torna a essere fruibile per siracusani, e non, per il momento solo per camminarci sopra. Tutto fermo ancora per quel che riguarda all’ormeggio e i servizi riservate alle imbarcazioni.

Al taglio del nastro hanno partecipato il sottosegretario Davide Faraone, in rappresentanza del governo nazionale, gli assessori regionali Bruno Marziano (Formazione e pubblica istruzione), e Maurizio Croce (Territorio e ambiente), il senatore Bruno Alicata, il presidente della commissione Bilancio dell’Ars, Vincenzo Vinciullo. Presenti inoltre il comandante della Capitaneria di porto, Domenico La Tella, gli assessori comunali, il presidente del consiglio comunale, Santino Armaro, e numerosi consiglieri. Ad illustrare il dettaglio dell’opera, l’ingegnere Carmelo Misseri, titolare della Sics, socio di maggioranza del consorzio “Porto di Siracusa srl”, che si è aggiudicato l’appalto.

“La riqualificazione del Porto grande – ha detto il sindaco Garozzo – rischiava di diventare l’ennesima incompiuta italiana. Essere riusciti, dopo il mio insediamento a sbloccare l’opera e ad avviarla a conclusione è un fatto di enorme importanza, che supera le polemiche che qualcuno ha provato a sollevare in questi giorni. La Marina è riconsegnata alla città e, a scanso di equivoci, la riconsegniamo con l’illuminazione pubblica funzionante e avendo dragato il fondale per aumentarne la profondità e renderlo adeguato alle necessità. Diamo una boccata di ossigeno ai commercianti della zona e i siracusani potranno tornare a godersi la storica passeggiata”.

“Il grosso dello sforzo è compiuto – ha detto l’assessore alle Infrastrutture, Alfredo Foti –. Nelle prossime settimane l’Enel provvederà ad effettuare gli allacci elettrici, così da fornire i servizi necessari alle imbarcazioni, e realizzeremo qualche altro intervento di decoro. Adesso siamo concentrati sul molo Sant’Antonio, dove già sono stati calati in mare tutti i cassoni, perché il nostro obiettivo è di diventare un porto di partenza delle navi da crociera e non solo di passaggio”.  

“Non posso non esprimere soddisfazione per la conclusione positiva dei lavori progettati e iniziati quando ero Vicesindaco della Giunta guidata dall’On. Bufardeci – dichiara Vinciullo – e che è stata positiva per la città e che ci vede questa mattina tutti soddisfatti di aver contribuito alla realizzazione di quest’opera, ma senza che alcuno ricordi l’opera del Sindaco di allora che ha avuto un ruolo determinante nel dare gli impulsi corretti a tutti gli Assessori che, a vario titolo, ci siamo impegnati nella progettazione dell’opera, nell’ottenimento del finanziamento, successivamente nell’inizio dei lavori e, mi sia consentito dire, lo scorso giugno nella difesa del finanziamento che, nella forma ottenuta è andato perduto e che siamo riusciti a recuperare attraverso la riesumazione del vecchio finanziamento CIPE”.

Oggi, ha concluso l’On. Vinciullo, insieme a Titti Bufardeci e a tutti gli Assessori che a suo tempo si sono impegnati per la realizzazione di questo progetto, mi piace ricordare e dare il giusto riconoscimento a tutti i dipendenti del Comune di Siracusa che a vario titolo hanno seguito i lavori e in modo particolare all’ingegnere capo del tempo, Andrea Figura.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: