ULTIM'ORA

Siracusa. Riqualificazione ed efficientamento energetico strutture pubbliche, Vinciullo: “pronti i bandi per quasi 128 milioni di euro”


Siracusa. Sul sito dell’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità sono stati pubblicati i due preavvisi relativi alla promozione dell’eco-efficienza e alla riduzione dell’energia primaria negli edifici e nelle strutture pubbliche.

A comunicarlo è il professore Vincenzo Vinciullo. Il primo bando, per 55.526.541,97 euro, è destinato a tutte le Amministrazioni Pubbliche operanti in Sicilia quindi, potranno partecipare tutte le Amministrazioni dello Stato compresi Istituti e Scuole di ogni ordine e grado, le Istituzioni universitarie, le Comunità Montane, gli Istituti Autonomi Case Popolari, le Camere di Commercio, le Amministrazioni, le Aziende e gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale, nonché ARAN.

L’obiettivo è quello di promuovere interventi mirati alla riqualificazione energetica dei beni pubblici allo scopo di favorire il raggiungimento dell’efficientamento energetico e l’abbattimento consistente dei consumi energetici delle strutture pubbliche.

L’altro bando, per 72.258.274,040 euro, è destinato ai Comuni della Regione Siciliana, comprese le loro forme associative, ai Liberi Consorzi Comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani e alle Città Metropolitane di Palermo, Catania e Messina.

Saranno ammissibili a contributo finanziario le operazioni di realizzazione di lavori pubblici sulle infrastrutture di sistema di pubblica illuminazione esistenti, finalizzati alla riduzione dei consumi, inclusi eventuali interventi di sperimentazione e applicazione di innovazioni tecnologiche.

«Mi rivolgo all’Assessore al ramo – ha affermato Vincenzo Vinciullo – chiedendo di intervenire sul bando, rendendo compatibile ciò che è previsto nell’Azione 4.1.3 con quanto, poi, invece, previsto nel bando, in quanto non sembra che bando e il titolo dello stesso siano compatibili.Vorrei ricordare che in fase di discussione in Commissione Bilancio della Programmazione 2014/2020, venne evidenziata la necessità che non solo gli edifici fossero oggetto di intervento, ma anche tutte le reti di illuminazione pubbliche, quindi comprese le Strade Provinciali, oltre che le Strade Comunali».

«Se venisse meno questo impegno – ha proseguito Vinciullo –  assunto dal Governo precedente e dalla precedente Commissione Bilancio, è chiaro che le Strade Provinciali dell’Isola, in modo particolare quelle della mia provincia, rimarrebbero totalmente al buio. Per questo motivo chiedo che si coordini il testo dell’avviso con il titolo dello stesso. Ciò consentirà alle ex Province di poter partecipare al bando, riaccendendo decine di chilometri di Strade Provinciali che attualmente sono al buio. Penso, per esempio, alla Siracusa-Belvedere e a tutte le strade delle zone balneari, a cominciare da quelle che portano all’Arenella, alla Fanusa, a Fontane Bianche e a tutte le altre Strade delle zone in cui, fino a qualche anno fa, era funzionate l’illuminazione grazie alle Province ed ora, a causa del furto dei cavi o della vetustà degli impianti, l’illuminazione è spenta, con tutti i rischi del caso».

«Sono sicuro – ha concluso Vincenzo Vinciullo – che questa mia sollecitazione verrà recepita dall’Assessore e verrà operato questo coordinamento fra il titolo del bando e il bando stesso. Con l’occasione, ma so di sfondare una porta già aperta, invito le Amministrazioni pubbliche ad attivarsi in attesa della pubblicazione del bando, per poter, poi, presentare i progetti».

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: