ULTIM'ORA

Siracusa. Refezione scolastica, Progetto Siracusa: “esordio imbarazzante, alcuni bambini rimasti senza pranzo”


refezione-scolasticaNews Siracusa: “L’esordio della mensa scolastica in parecchie scuole di Siracusa si e’ rivelato problematico ed imbarazzante”. Dichiarano Carmen Perricone (coordinatrice comunale) e Cettina Pastore  (consigliere circoscrizionale) di Progetto Siracusa – . Non è infatti ammissibile che dei bambini, pure regolarmente iscritti dai genitori alla mensa, siano oggi rimasti senza pranzo”. In particolare, il disagio evidenziato da Progetto Siracusa, fa riferimento al servizio di prenotazione dei pasti via smartphone che, in alcune scuole ha avuto qualche problema e mostrava, come aventi diritto al pasto, molti meno bambini di quelli che lo sono nella realtà.

“La mancanza di un’economa, altra novità non certo felice, ha generato non pochi problemi ai genitori che per prenotare la refezione dei loro figli si sono dovuti recare non presso l’istituto scolastico ma al Comune, in via Minerva, in Ortigia. Ciò ha contribuito forse a generare ulteriori ingolfamenti in un servizio che a Siracusa non ha brillato certo per efficienza ed organizzazione”.

“Rimane obiettivo prioritario il ripensamento e la riorganizzazione di tutto il sistema della ristorazione scolastica, da anni palesemente carente e caratterizzato da costi e da sprechi eccessivi. Ed a farne le spese della cattiva politica – concludono –  non possono certo essere dei bambini”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: