ULTIM'ORA

Siracusa, reati tributari: firmata un’intesa tra Procura, Agenzia Entrate e Finanza


rsz_7802_img_9819
News Siracusa: l’unione fa la forza. Firmata un’intesa tra la Procura della Repubblica, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza contro i reati tributari. La lotta all’evasione e la criminalità economica può essere meglio affrontata e sconfitta attraverso un maggiore dialogo tra le istituzioni.

Il procuratore capo della repubblica di Siracusa, Dott. Francesco Paolo Giordano, insieme al direttore regionale sicilia dell’Agenzia delle Entrate, dott. Antonio Gentile, e al comnadate provinciale della guardia di finanza, Col. T. Antonino Spampinato, presso la Procura della Repubblica hanno realizzato un importante accordo che punta a rafforzare le attività di contrasto dei reati tirbutari, in particolare di favorire lo scambio di informazioni, instaurare meccaniscmi di raccordo tra la procura e l’amministrazione finanziaria per il disconoscimento dei costi connessi al compimento di reati, sottoporre a tassazione i proventi di attività illecite e anche attaverso i meccanismi della confisca di beni.

Con l’intesa siglata oggi si è creato un ponte tra l’azione amministrativa di contrasto alle violaizoni tributarie e il procedimento penale attraverso lo scambio strutturato di informaizoni tra amministrazione finanziaria e la Procura della Repubblica. Nel dettaglio, l’intesa prevede un sitema di comunicazione diretto dalla procura all’aministrazione finanziaria sullo stato dei procedimenti penali scaturiti da denunce presentate all’autorità giuiziaria e dall’aministrazione finanziaria alla procura sullo stato dei procedimenti amministrativi che contengono rilievi penali. L’accordo realizza, inoltre, un efficace coordinamento per la tassazione dei proventi illeciti e serve in particolare ad instautare meccanismi di raccontro tra la procura e l’amministrazione finanziaria necessari per il disconoscimento dei costi connessi al compimento dei reati.

 

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: