ULTIM'ORA

Siracusa, querelle scuola Raiti. Vinciullo, Castagnino, Alota e Sorbello: “Il sindaco conferma i nostri dubbi”


raiti_scuola-_siracusatimes-1News Siracusa: “Avevamo dichiarato che, presso gli Uffici del Ministero delle Infrastrutture, non erano ancora giunti gli atti relativi al collaudo dei lavori realizzati sulla scuola “Raiti” e il Sindaco, serenamente, conferma tutto”. Esordiscono così l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS e i Consiglieri Comunali Fabio Alota, Salvo Castagnino e Salvo Sorbello dopo le dichiarazioni del primo cittadino di Siracusa Giancarlo Garozzo (leggi qui).

“Avevamo chiesto – proseguono Vinciullo, Alota, Castagnino e Sorbello se i lavori in essere erano ancora finanziati con i 150 mila euro stanziati nel 2010, perché era chiaro che, non essendo ancora un’opera collaudata, potevano essere utilizzate quelle risorse e il Sindaco ci informa che questo è un altro lavoro. Sarebbe però legittimo sapere questi “danni all’intonaco del tetto” chi li avrebbe procurati anche perché le risorse sono disponibili dal 2011 e questa Amministrazione Comunale, come la precedente, ha aspettato più di 2 anni per utilizzare quelle risorse”.

“Se sono danni riferiti a questo periodo – continuano i quattro – è chiaro che questa Amministrazione ha responsabilità oggettive, perché, anziché tenere i soldi dello Stato nei cassetti, li avrebbe dovuti spendere, dal momento che non avevano fatto nemmeno lo sforzo per chiedere al Ministero questo finanziamento. Circa poi il malizioso coinvolgimento nella vicenda dei dipendenti comunali, non siamo stati noi a tirare in ballo i dipendenti quanto l’Assessore che ha trovato da ridire sul comportamento dei propri funzionari comunali”.

“Sull’inizio puntuale della scuola, credo che non sia un vanto di questa Amministrazione, ma sia un preciso dovere quello di fare trovare le scuole pronte e l’Amministrazione, invece, non vi ha adempiuto per tutte le bambine e i bambini di Siracusa, creando un’oggettiva disparità. Per il resto – hanno concluso Vinciullo, Alota, Castagnino e Sorbello – non siamo particolarmente appassionati alle cose che dice il Sindaco di Siracusa”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: