ULTIM'ORA

Siracusa: “Progetto Iride” avviata la fase finale


Da sin_Cianchino_Morale_FisicaroNews Siracusa: Avviata la fase finale del “Progetto Iride”  cofinanziato dalla Regione Siciliana, e realizzato dalla Rete Centri Antiviolenza di Raffaella Mauceri di Siracusa, in partenariato con il Centro Antiviolenza “Doride” di Avola ed il Centro Antiviolenza “Agave” di Lentini. La Fase 4 del Progetto, caratterizzata da seminari di formazione e aggiornamento della durata di 3 ore ciascuno, focalizzerà l’attenzione sulle operatrici e gli operatori pubblici e privati impegnati nel contrasto alla violenza di genere, integrandone le competenze. Dopo gli incontri tenuti, dalle 16.00 alle 19.00 nei giorni 3, 6 e 13 luglio, rispettivamente a Villa Reimann e presso la sede del Cumo, (Consorzio universitario mediterraneo orientale) si riparte questa mattina venerdì 17 ancora nella sede del Cumo e a seguire , il 20 e il 24 luglio, con gli ultimi due appuntamenti che si terranno a Palazzo di Giustizia presso la biblioteca dell’Ordine degli avvocati. Ospiti di punta, il dott. Fabio Scavone,  Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa e il dott. Tommaso Perna, Giudice presso il Tribunale Civile di Siracusa. Questi nell’ordine i temi affrontati sin’ora:

  • Venerdì 3 luglio – Aumentare la conoscenza del fenomeno della violenza sulle donne.
  • Lunedì 6 luglio – Aumentare la sensibilità degli operatori al riconoscimento dei fenomeni di violenza sessuale e domestica
  • Lunedì 13 luglio – Sensibilizzare e formare gli operatori anche rispetto alle conseguenze della violenza sulle vittime.

Mi preme ringraziare in questa fase per la fattiva collaborazione, – ha dichiarato l’avv. Gabriella Tiralongo, responsabile del progetto  – il Consorzio universitario del Mediterraneo orientale ed in particolare l’amministratore delegato, avv. Giuseppe Morale. Un plauso va anche, ciascuna per le proprie competenze – ha continuato Tiralongo – anche alle relatrici alternatesi nei diversi incontri: la psicoterapeuta Donatella Cianchino, (Centro Anti violenza Doride) l’avv. Katia Fisiscaro, (Centro Anti violenza AGAVE) l’avv. Daniela La Runa, (vice presidente Rete Centri Anti violenza SR), la psicologa Margherita Cannata (Centro Anti violenza Di Rosolini) nonché le studentesse del CUMO che con il proprio contributo hanno arricchito il confronto”.

Altrettanto interessanti, dal punto di vista della crescita e della formazione professionale, per gli operatori e le operatrici del settore, i temi che saranno trattati a partire da stamani sino al 24 luglio.

  • Venerdì 17 luglio – Elaborazione di percorsi di uscita dalla violenza e modalità di aiuto nell’ambito delle reti tra i servizi pubblici e del privato sociale territorialmente costituite.

Relazionano: Dott. Margherita Cannata, – esperta psicologaAvv. Dorotea Romano –

Operatrici  di centri antiviolenza

  • Lunedì 20 luglio – Aspetti legislativi e obblighi giuridici della violenza contro le donne

in ambito penale: luci ed ombre nei reati di maltrattamenti e atti persecutori dopo il Decreto Legge 14 agosto 2013, n. 93 convertito in Legge 15 ottobre 2013, n. 119.

Relazionano: Dott. Fabio Scavone, Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa. –  Avv. Gabriella Tiralongo – Avv. Daniela La Runa – Operatrici di centri antiviolenza

 

  • Venerdì 24 luglio – Aspetti legislativi e obblighi giuridici della violenza contro le donne in ambito civile: ordini di protezione e affidamento dei

 

Relazionano: Dott. Tommaso PernaGiudice presso il Tribuanle Civile di Siracusa

 

Avv. Dorotea Romano – Avv. Gabriella Tiralongo – Operatrici di centri antiviolenza.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: